spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una pensilina danneggiata e un furgone abbandonato, segnalazioni a San Pancrazio

    La fermata degli autobus, in piena campagna, deve essere messa in sicurezza, ci sono vetri pericolanti

    SAN PANCRAZIO (SAN CASCIANO) – Non sappiamo se la pensilina della fermata dei mezzi pubblici e dello scuolabus in via Malafrasca a San Pancrazio sia stata presa di mira da dei vandali o si sia spaccata per un incidente, sta di fatto che da diverse settimane ci sono vetri pericolanti e altri per terra.

     

    Una situazione pericolosa perché lì sostano dei bambini in attesa di prendere lo scuolabus ed è l'unico riparo in caso di pioggia. Pensilina utilissima, poiché siamo in piena campagna, ma allo stato attuale è meglio starne alla larga in attesa che chi di dovere la metta in sicurezza e subito dopo provveda a ripararla.

     

    Un’altra anomalia che da tempo ci segnalano i nostri lettori è un furgone rosso parcheggiato fuori della carreggiata sulla strada provinciale Certaldese poco prima di Casalta. E' lì fermo dal 24 dicembre 2018 e, come una beffa, un foglio sul cruscotto avverte “guasto ritiriamo domani”.

     

    Sono passati 104 giorni e ancora non sappiamo quale sarà il “domani” per il ritiro verso l’officina, sempre ammesso che il proprietario non si ricordi dove l’ha lasciato e ne sia alla ricerca. 

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...