sabato 26 Settembre 2020
Altre aree

    Via Colle d’Agnola, ladri in casa mentre i proprietari dormono: una famiglia derubata, l’altro colpo fallisce

    Sono entrati forzando le finestre con il trapano. In una casa portati via oggetti e contanti, nell'altra non sono entrati: "Forse hanno desistito per la presenza del cane"

    SAN CASCIANO – Amara sorpresa per due famiglie residenti in via Colle d’Agnola, zona residenziale del capoluogo sotto al campo sportivo di viale Garibaldi, quando la mattina di sabato 8 agosto si sono resi conto che i ladri, mentre erano a letto, hanno girato indisturbati per la casa.

    In realtà sono riusciti a entrare in un solo appartamento, dopo essere passati da un cancello nella parte posteriore che si affaccia sui campi.

    Così, sono saliti per le scale esterne. E dopo avere aperto una persiana, con un trapano hanno praticato un foro nella finestra all’altezza della maniglia, riuscendo ad aprirla ed entrare all’interno.

    Una volta nell’appartamento lo hanno messo a soqquadro senza che i due coniugi si accorgessero dell’intrusione. E dopo aver arraffato alcuni oggetti e del contante, sono passati all’appartamento accanto.

    Qui, dopo aver spostato un vaso sotto la finestra del bagno, con estrema facilità hanno aperto la persiana ed hanno iniziato a praticare il buco alla finestra con il trapano.

    Anzi, più buchi come dimostrano le foto, per riuscire ad aprire: ma qualcosa è andato “storto”.

    Una luce si è accesa in una stanza, visto che un inquilino del piano di sopra è andato in bagno. E forse anche il ringhiare del cane che era all’interno dell’appartamento li ha fatti desistere.

    “Erano circa le 4.30 quando ho sentito il cane agitarsi – ci ha raccontato l’inquilino – dalla camera l’ho richiamato e subito si è azzittito. Pensavo avesse sentito qualche gatto fuori”.

    “Alle 7.30 – ha proseguito – ci siamo svegliati. E quando abbiamo visto le persiane aperte, solo allora, ci siamo resi conto che avevano cercato di entrarci in casa”.

    Anche gli inquilini accanto, quelli che hanno subito il furto, concordano che l’orario della presenza in casa dei ladri sia avvenuto dopo le 4.30. Perché poco prima delle 4 un componente si era alzato per andare in bagno.

    A entrambi non è rimasto che chiamare il 112 e, dopo poco, è arrivata una pattuglia dei carabinieri della Stazione di San Casciano per un sopralluog. Dopodiché è stata fatta la denuncia.  

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino