spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Decine e decine di sacchi lasciati fuori dai cassonetti: pannolini, avanzi di cibo. Di tutto

    SAN CASCIANO – Alcuni residenti di viale Corsini, nel centro di San Casciano, sono costretti a lottare ogni giorno con l'inciviltà di coloro che, incuranti di tutto e di tutti, abbandonano per terra l'immondizia di ogni genere.

     

    Che di conseguenza, complice anche il caldo, procura cattivi odori oltre ad un'immagine del territorio vergognosa. Nelle ultime settimane po' sono stati aggiunti altri cassonetti che hanno portato ulteriori disagi.

     

    Inoltre, l'introduzione della chiavetta e dei cassonetti a calotta, soprattutto nella prima fase ha creato qualche ulteriore disagio. Disagio che però, oggi che la chiavetta è stata ditribuita pressoché a ogni famiglia, non dovrebbe più esserci.

     

    "Non riusciamo a capire con che concetto vengono fatte le scelte di posizionare i cassonetti. Tra l'altro a ridosso dei passi carrabili, togliendo spazio e visibilità a uscire. Inoltre qui si trovano anche degli studi medici. Nonostante le segnalazioni, siamo ignorati da tutti".

     

    E' l'amaro sfogo che abbiamo raccolto da alcuni abitanti della zona, che si ritrovano alla porta di casa pannolini, avanzi di cibo. E tante altre cose davvero poco piacevoli da vedere e da annusare.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...