spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La frazione sancascianese ha battezzato l’evento con la vittoria in rimonta contro il Pandurii

    SPEDALETTO (SAN CASCIANO) – Spedaletto in festa giovedì 7 novembre per la nascita del Viola Club Spedaletto (con sede al circolo Arci), che conta già 63 soci in gran maggioranza della frazione. Ma anche altri che provengono da San Casciano e Firenze.

     

    Il “battesimo” è avvenuto in occasione del match di Europa League disputato in Romania, Pandurii-Fiorentina, partita seguita dai tifosi nella sala del circolo Arci.

     

    Una Fiorentina non proprio brillante, tanto che al 32’ è arrivato il gol del Pandurii. Che ha gettato nello sconforto i tifosi: sembrava che la festa del nuovo Club non partisse… sotto una buona stella.

     

    Fino a quando ecco l’esultanza per i gol di Matos e di Borja Valero. Anche se tra i tifosi era presente un giovane… “infiltrato”, che aveva previsto addirittura il gol del Pandurii con tanto di sfottò scritto sulla pancia, la festa è proseguita al ristorante pizzeria sopra il circolo Arci, dove il presidente Graziano Mori, coadiuvato dal segretario e altri volontari, ha consegnato le nuove tessere.

     

    Chi desidera iscriversi al “Viola Club Spedaletto” può chiedere informazioni inviando una email a violaclubspedaletto@gmail.com  oppure si può recare al circolo Arci in via  Scopeti 38/E.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...