spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Clamoroso trionfo nelle finali di Colle Val d’Elsa per la squadra campione toscana

    SAN CASCIANO – Li avevamo lasciati, a metà giugno, campione regionale Serie A Uisp (clicca qui per leggere l'articolo): li ritroviamo oggi addirittura campioni nazionali.

     

    Ma andiamo per ordine: la squadra è quella dell'Aquatica San Casciano, che domenica 9 giugno alla piscina Costoli aveva regolato la Pallanuoto Mugello Asd, in una finale finita con la vittoria sancascianese per 10-8.

     

    Una vittoria che li ha catapultati alle finali nazionali, che si sono svolte a Colle Val d'Elsa: dove i "ragazzi" di San Casciano hanno eliminato nel girone iniziale Bologna e Roma. E nelle fasi finali hanno battuto Sori e Lavagna.

     

    Una soddisfazione enorme per questo gruppo di "storici" pallanotisti della provincia fiorentina, che ormai da dieci anni hanno costituito una squadra che, negli ultimi due, ha trovato la sua casa nella piscina del Melograno a San Casciano.

     

    Questo il team che ha portato al massimo risultato la squadra di Aquatica durante la stagione: Zampini, Benvenuti, Pistolesi, Del Grande, Franceschi, Adembri, Biancardi, Vidrich, Bizzeti (capitano nelle finali), Binazzi, Bora, Marzi, Cuorvo, Marini, Martinelli, Boni Uva, Solfanelli, Bacci, Landi, Di Tardo, Bonciani.

     

    Il coach Solfanelli si è fatto addirittura dimettere dall'ospedale, dove era ricoverato per coliche renali, per partecipare alle finali… . Se non è attaccamento alla squadra questo!

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...