spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tesori del Made in Italy: i prodotti agroalimentari più esportati al mondo

    Rappresentano eccellenze assolute e offrono una qualità unica nel suo genere, con una serie infinita che affonda le radici in ogni territorio

    L’Italia è universalmente riconosciuta come una delle nazioni leader a livello mondiale nel settore agroalimentare, grazie alla qualità e alla diversità della sua produzione.

    I prodotti del Made in Italy sono infatti ricercati e apprezzati in tutto il globo per il loro inconfondibile gusto, la loro autenticità e la loro tipicità, rappresentando eccellenze assolute e offrendo una qualità unica nel suo genere, con una serie infinita di prodotti che affondano le radici in ogni territorio che caratterizza la nostra meravigliosa Penisola.

    Ma quali sono i veri gioielli della corona dell’agroalimentare italiano sul mercato internazionale?

    Il vino italiano

    Senza dubbio, il vino è il prodotto agroalimentare italiano per eccellenza più esportato e richiesto all’estero.

    L’Italia è il più grande produttore di vino al mondo, con una produzione annua che supera i 50 milioni di ettolitri, con i principali mercati di esportazione che sono rappresentati dagli Stati Uniti, la Germania, il Regno Unito, la Francia e la Cina, che insieme assorbono circa il 70% dell’intero export del comparto italiano, ma non esiste paese al mondo che non abbia nei propri negozi prodotti vitivinicoli di nostra origine.

    Alcuni dei marchi italiani più celebri e apprezzati a livello globale sono Antinori, Frescobaldi, Gaja, Barolo, Chianti, Prosecco e Pinot Grigio.

    L’olio extra vergine d’oliva

    L’olio extravergine d’oliva è un altro prodotto iconico del nostro patrimonio agroalimentare. Il Belpaese è il secondo più grande produttore mondiale di questo oro verde, esportando circa il 50% della sua produzione, con eccellenze regionali e locali che si configurano a tutti gli effetti come la massima qualità percepita per questo ingrediente, con caratteristiche organolettiche uniche.

    I principali mercati di vendita olio extra vergine di oliva sono, come per il vino, gli Stati Uniti, la Germania, la Francia, il Regno Unito e il Giappone.

    Marchi come Bertolli, Filippo Berio e Carapelli sono dei veri e propri riferimenti internazionali per la qualità e l’autenticità dell’olio d’oliva Made in Italy.

    Il Parmigiano Reggiano

    Indiscutibilmente, il Parmigiano Reggiano è uno dei formaggi più conosciuti e apprezzati al mondo. Questo formaggio DOP, prodotto esclusivamente in alcune zone della regione Emilia-Romagna, è richiestissimo sui mercati esteri e rappresenta circa il 35% dell’intero export caseario italiano.

    Oltre al Parmigiano Reggiano, l’Italia vanta una vasta gamma di formaggi DOP e IGP di altissima qualità molto richiesti fuori dai confini nazionali.

    Tra questi spiccano il Gorgonzola, l’Asiago, il Pecorino Romano, il Grana Padano e la Mozzarella di Bufala Campana.

    La pasta

    Ovviamente non poteva mancare lei. La pasta è senza dubbio uno dei prodotti italiani più famosi e riconoscibili a livello internazionale, vero e proprio simbolo del nostro Paese che detiene circa il 45% della quota globale di export, esportando i propri brand come Barilla, De Cecco e Garofalo, in ogni angolo del Pianeta, configurandosi come autentici ambasciatori dell’eccellenza e della qualità nostrana nel realizzare questa pietanza.

    Prosciutti e salumi

    I salumi italiani, come il Prosciutto di Parma, il Prosciutto di San Daniele e il Salame Milano, sono ai vertici delle preferenze dei consumatori internazionali.

    Questi prodotti DOP e IGP, frutto di antiche tradizioni e di un know-how unico, rappresentano circa il 30% dell’export del settore agroalimentare italiano, con gli imprenditori e le aziende nostrane che fanno affari d’oro in ogni Paese, con gli stranieri che rimangono letteralmente estasiati dalla bontà e dal gusto dei nostri insaccati.

    Ortofrutta italiano

    Oltre ai prodotti gastronomici, il nostro Paese è anche un importante esportatore di materie prime ortofrutticole, grazie al clima mediterraneo favorevole e alla ricchezza del nostro territorio.

    Alcune delle eccellenze più apprezzate all’estero sono i pomodori, gli agrumi (arance, limoni, mandarini), la frutta estiva (pesche, albicocche, nettarine), le olive e i funghi che rappresentano una fetta molto consistenze dell’intero export del settore.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...