Luned́ 21 ottobre 2019  13:08
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
10.10.2019
h 07:25 Di
Redazione
Stazione vigili del fuoco e caserma carabineri forestali al Bardella: lavori al via nel 2020
Una grande opera pubblica (un milione e 200mila euro), suddivisa in tre stralci, sta sorgendo nell'area artigianale
immagine

SAN CASCIANO - “I lavori per la realizzazione della nuova caserma dei vigili del fuoco, nell'area della zona artigianale del Bardella, partiranno entro la metà del 2020”.

 

È il punto fermo annunciato dal sindaco Roberto Ciappi dopo che, nell'ultima seduta del consiglio comunale, è stata varata la somma definitiva necessaria a realizzare l'investimento.

 

Un milione e 200mila euro sono stati stanziati dall’amministrazione comunale per la costruzione dell'importante struttura che permetterà di disporre nel territorio chiantigiano della centrale operativa dei vigili del fuoco.

 

È in fase di elaborazione il progetto definitivo che mira alla costruzione della sede che, in base a quanto previsto dalla pianificazione triennale delle opere pubbliche, sarà destinata ad accogliere il quartier generale dei vigili del fuoco e i carabinieri forestali.

 

 

L'intervento fa parte del terzo e ultimo atto di una complessa opera di riqualificazione che ha interessato un terreno di proprietà comunale, utilizzato fino a qualche anno fa come deposito per materiali.

 

Il primo stralcio è stato completato con la realizzazione del cantiere comunale, trasferito da via Cassia, dove le squadre degli operai comunali si sono spostate in via definitiva dalla metà del 2018.

 

Il secondo è in corso di svolgimento con i lavori che porteranno alla costruzione dell'ingresso condominiale e alla creazione di un ampio spazio dedicato al Centro Operativo Comunale al quale sarà affidato il compito di gestire le situazioni di emergenza e le attività di protezione civile.

 

Complessivamente l’importo dei tre stralci supera i 2milioni di euro. Si tratta dunque della nascita di un unico polo operativo con caratteristiche e funzioni innovative al servizio della comunità.

 

 

“L’intervento - spiega l'assessore ai lavori pubblici Niccolò Landi - ha previsto non solo uno spazio adibito a cantiere comunale in grado di accogliere vari settori specifici tra cui la falegnameria, l'officina, il magazzino elettrico e l'area in cui sono state depositate le attrezzature dell'imbianchino e gli strumenti che vengono utilizzati per le lavorazioni stradali, ma anche la sala Coc, il centro operativo comunale, di cui sono al momento in corso i lavori, che avrà la funzione di coordinamento per tutti i soggetti e le associazioni che operano nell'ambito della protezione civile”.

 

Nella stessa struttura troveranno spazio la nuova caserma dei carabinieri forestali e la stazione dei vigili del fuoco a servizio di tutta l'area del Chianti.

ARCHIVIO NOTIZIE