Domenica 23 luglio 2017  20:51
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
23.07.2017
h 20:25 Di
Cosimo Ballini
Cava Wave: nove edizioni per una manifestazione che rende Mercatale... rock'n roll
Mentre stanno per andare in scena le ultime ore, la grande soddisfazione del gruppo che organizza
immagine

MERCATALE (SAN CASCIANO) - Si è rinnovato venerdì 21 luglio l'imperdibile appuntamento del Cava Wave al campo sportivo di Mercatale, uno degli eventi “free entry” di musica e festa più attesi nel paese e da sempre apprezzato da mercatalini e non (molti arrivano dai comuni limitrofi e da Firenze), che vedrà la sua ultima ondata di divertimento infrangersi stasera a conclusione delle tre serate.  

 

Anche quest'anno, prima di partire in pista con musica e danze, dalle 19 ristorante aperto tutte e tre le sere (compresa oggi, domenica 23 luglio) per dare la possibilità di rifocillarsi a dovere con antipasti rigorosamente toscani, secondi alla griglia e contorni.

 

A seguire dopo cena, concerti dal vivo, DJ SET e tanto divertimento: venerdì si sono esibiti la punk band “Pijama Party” di Colle Val d'Elsa e “Mino DJ”, originario della zona e conosciuto da tutti in paese.

 

 

Ospiti di ieri, sabato 22 luglio, le band “The Skaworkers”, catapultati al “Cava” direttamente da Venezia e i fiorentini “Moga & The Barber”, le quali, in collaborazione con “Underdogs Collective”, hanno animato la pineta di via dei Cofferi con musica giamaicana ska, rocksteady e reggae soul.

 

Stasera, a conclusione della manifestazione, la compagnia “La Barraca” presenterà l'attesissima novità dello spettacolo col fuoco “Maledictus Homo” con Marco Fornasa e Samuel Osman e a seguire DJ SET.

 

Ogni anno l'affluenza è in aumento e anche a questa nona edizione l'onda del “Cava” è riuscita a trascinare con sé moltissimi partecipanti.

 

Stando ai fatti e alle parole dell'instancabile team di volontari, che col patrocinio del Comune di San Casciano e in collaborazione con l'associazione Arcobaleno (sede Arci Mercatale) ogni anno organizzano e curano nei minimi dettagli la manifestazione, “il Cava è diventata una vera e propria tradizione per il paese”.

 

Organizzato per la prima volta nel 2009 al campo sportivo, prese da questo il nome, soprannominato appunto “la cava” dai ragazzi del paese: dall'originale “Noi ci si cava” della prima edizione fu ribattezzato l'anno successivo con l'attuale nome di Cava Wave.

 

 

Tra i volontari si riportano i nomi di Giacomo Innocenti, detto “Gek” per gli amici e addetto alla griglia, Marta Chellini ed Elena Pieroni postazione cassa al banco delle bevute, che seguono maggiormente l'organizzazione dell'evento:

 

“Sta andando alla grande - ci dicono, con particolare riferimento al numero crescente di frequentatori che accorrono ogni anno - ma se da una parte il numero di partecipanti è aumentato dall'altra i volontari sono diminuiti ed è arrivato il momento che qualcun altro di più giovane prenda il nostro posto.”

 

Si parla dunque di un futuro e non tanto lontano ricambio generazionale, con la speranza che la tradizione del “Cava” possa continuare ancora per innumerevoli edizioni ad animare la vita estiva di Mercatale.

 

Ma tornando a stasera, l'appuntamento non si è ancora concluso: campo sportivo, alta l'insegna nera con la scritta Cava Wave a grandi caratteri gialli e il logo di fianco di un gallo che suona la chitarra. Da non perdere!

 

ARCHIVIO NOTIZIE