Domenica 20 maggio 2018  17:32
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
CHIANTI SENESE
20.05.2018
h 10:58 Di
Redazione
Castelnuovo, avanzo di tre milioni, più detrazioni per le fasce deboli
Il consiglio comunale approva il rendiconto dell’esercizio finanziario 2017
immagine

CASTELNUOVO BERARDENGA – Nel corso della seduta dello scorso 30 aprile il Consiglio Comunale ha approvato, con il voto favorevole del gruppo Centrosinistra per Castelnuovo Berardenga e il voto contrario del gruppo Centrodestra per Castelnuovo, il rendiconto dell’esercizio finanziario 2017 comprensivo di conto economico e stato patrimoniale dell’ente. 

 

Il documento, che fornisce una visione globale degli interventi finanziari del Comune e la relativa gestione, effettuando una verifica consuntiva di quanto svolto nell’esercizio passato, mette in evidenza un avanzo di amministrazione di circa tre milioni di euro: dell’avanzo totale una parte, circa 1.720.000 euro, è la somma accantonata nel fondo crediti di dubbia esigibilità ed ulteriori 112.000 euro sono stati accantonati per altre finalità; l’avanzo per il finanziamento di spese in conto capitale è di 216mila euro mentre l’avanzo disponibile ammonta a circa 540mila euro.

 

Anche nel 2017 tutte le entrate da oneri di urbanizzazione sono state interamente destinate al finanziamento di spese di investimento.

 

“Il bilancio del Comune di Castelnuovo Berardenga anche per il rendiconto si conferma solido - dichiara il sindaco Fabrizio Nepi - Questo ci ha dato la possibilità di non aumentare le tariffe inserendo molte detrazioni per le fasce più deboli, coprendo complessivamente oltre il 50% ed oltre l'80% dei servizi dedicati rispettivamente alla mensa ed al trasporto scolastico. Con la prossima variazione di Bilancio del mese di giugno invece riusciremo a recuperare quelle risorse necessarie per interventi inerenti le opere pubbliche".

 

“Il bilancio del Comune di Castelnuovo Berardenga si ribadisce un bilancio sano e trasparente - afferma l’assessore al bilancio Letizia Pacenti – riconfermando l’abbattimento dell’indebitamento dell’ente che nel 2017 è 1,25% e questo ha permesso di programmare per il 2018 un nuovo mutuo per aumentare gli investimenti sul territorio".

ARCHIVIO NOTIZIE