spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “A tutto tartufo”: la cena solidale della Croce Rossa di Bagno a Ripoli. Per acquistare un nuovo mezzo

    Il 25 marzo. Tartufi offerti dall'Associazione Nazionale Tartufai - Regione Toscana, che la mattina farà una "gara" di ricerca al Giardino I Ponti

    BAGNO A RIPOLI – “A tutto tartufo”: è questo il (goloso) tema della cena solidale della Croce Rossa Italiana di Bagno a Ripoli

    È una chiamata alla solidarietà al profumo di tartufo, il prezioso tubero che sarà la base del menù della cena del 25 marzo.

    I tartufi sono gentilmente offerti dall’Associazione Nazionale Tartufai – Regione Toscana, che nella mattina del 25 terranno una gara nel “ring” appositamente costruito al Giardino dei Ponti a Bagno a Ripoli. Dalle 7.30 i cani si cimenteranno nella ricerca.

    La sera alle ore 20.30, la cena con un bel menù cucinato dalle cuoche volontarie della Croce Rossa ripolese, si svolgerà presso la Sala Ruah della chiesa della Pentecoste a Bagno a Ripoli

    Perché questa cena? Il comitato CRI di Bagno a Ripoli vorrebbe acquistare un nuovo mezzo per i servizi sociali, da mettere a disposizione e rispondere alle necessità della popolazione del territorio. 

    Chi parteciperà sarà di sostegno nel raggiungere la cifra occorrente all’acquisto del mezzo.

    Fino al 20 marzo sarà possibile prenotare chiamando Lucia Becherini al numero 3318211951.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...