spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una telefonata vale un abbraccio: lo dicono quelli di Cittadini di Bagno a Ripoli

    La lista civica lancia una iniziativa: "Utilizzate una telefonata al giorno per parlare con una persona anziana"

    BAGNO A RIPOLI – La lista civica Cittadini di Bagno a Ripoli ha lanciato l’iniziativa solidale di una telefonata vale un abbraccio "che ricorda a tutti l’importanza di non lasciare sole persone che già vivono una fragilità e che in questo momento in cui la miglior difesa è l’isolamento, una telefonata equivale ad un abbraccio".

     

    “Tutti noi conosciamo una persona che vive sola – dicono dalla lista civica – un anziano, un disabile oppure una famiglia con una fragilità…non lasciarli isolati".

     

    "Il nostro appello – proseguono – è per chiedere ad ognuno di raggiungere telefonicamente le persone che ci conoscono (onde evitare eventuali furbetti della truffa), informandoli sui servizi a disposizione e sui numeri da fare in caso di necessità, rassicurandoli sui comportamenti da tenere e soprattutto far sentire di essere uniti anche se distanti".

     

    "In poche parole – concludono – vi stiamo chiedendo una telefonata in più al giorno, incitando chi è dall'altra parte del telefono a fare lo stesso l'indomani con un'altra persona. Una telefonata aiuterà anche te a sentirti meglio”.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...