spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Sempre più attenzione alle famiglie”, la bussola del nuovo consiglio dell’Acli

    La nuova squadra del circolo di Grassina si impegna a collaborare con la parrocchia e le altre associazioni

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Prima della fine di questo 2016  il consiglio direttivo del circolo Acli di Grassina è stato rinnovato, ogni quattro anni la squadra composta da sedici consiglieri viene modificata in base alle votazioni esaminate dalla commissione elettorale e nuovi ruoli vengono assegnati.

     

    Abbiamo raggiunto il neo presidente, nuovo in questo incarico ma consigliere da anni, Alessio Antongiovanni con cui abbiamo parlato dei progetti e di quelle che sono le aspettative “Possiamo dire che l’innovazione di questo anno è data dal fatto che vecchi consiglieri sono andati a ricoprire nuovi ruoli – inizia a raccontarci Alessio – Ma il consiglio è una vera e propria squadra, dove il buon esito del lavoro è dato proprio dall’impegno di tutti”.

     

    Ricordiamo oltre a lui  le cariche più in vista: Paola Barzagli come vice presidente, Renzo Calamai alla contabilità al posto di Paolo Calvelli passato a sindaco revisore insieme a Paolo Santurro e Ettore (conosciuto come Paolo) Tacconi.

     

    “Intanto possiamo dire che l’Acli lavorerà a stretto contatto con la parrocchia, infatti con l’appoggio di Don James Savarirajan (parroco della parrocchia di  San Michele Arcangelo, Grassina) , che fa parte anche lui di diritto al consiglio, cercheremo di orientarla maggiormente verso le famiglie ed i bambini – continua – Ma non solo, il circolo fa parte di Grassina, è lì da tantissimi anni nonostante come la si pensi ed è a disposizione del paese e siamo convinti che il paese  possa rispondere bene  contribuendo a migliorarlo. Ci impegneremo affinché si riesca ad aumentarne la partecipazione e la fruizione.”

     

    Dice con convinzione Alessio: "Inoltre vorremmo unire le varie associazioni che gravitano intorno come l’Albor, e che sono presenti sul territorio come la Fratellanza Popolare e Croce d’Oro proprio a testimonianza della collaborazione necessaria su di un territorio”, passi importanti che riguardano la collettività oltre che il circolo stesso.

     

    Oltre a questi anche progetti di lavori strutturali che si potranno vedere entro breve tempo come l’ammodernamento del bar che è stato ceduto in parte proprio dalla Fratellanza, altri necessari che invece non saranno imminenti  come il rifacimento del palco della grande sala.

     

    di Silvia Rabatti

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...