spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Anche a Santa Maria Annunziata si aderisce alla giornata di raccolta rifiuti

    PONTE A NICCHERII (BAGNO A RIPOLI) – L'ospedale Santa Maria Annunziata aderisce all'iniziativa organizzata da Comune di Bagno a Ripoli "Puliamo il mondo" d’intesa con Legambiente e la locale sezione soci Coop, che prevede la raccolta di eventuali rifiuti nelle parti esterne limitrofe all'ospedale da parte di una squadra di volontari la mattina di sabato 28 settembre.

     

    "Aderiamo con convinzione – dice a nome dell’Azienda sanitaria di Firenze la dottoressa Francesca Ciraolo della direzione medica del presidio – anche perché all’interno di Ponte a Niccheri, importante punto di riferimento per la popolazione locale, è da tempo attiva una sorveglianza costante sulla produzione dei rifiuti che coinvolge tutti gli operatori anche a favore della raccolta differenziata".

     

    "La partecipazione dell'ospedale all'edizione italiana di “Clean up the world” – prosegue – intende dare un ulteriore segnale di sensibilità alle tematiche ambientali e a un modo di "fare salute" non svincolato dall'attenzione al tema della sostenibilità".

     

    “Puliamo il mondo” è l'edizione italiana del più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo nato per la prima volta in Australia nel 1990 e che dal 1993 Legambiente organizza liberando dai rifiuti e dall'incuria parchi, giardini, strade, piazze, fiumi e spiagge in molte parti del mondo.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...