spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 28 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Albo dei negozi storici del comune di Bagno a Ripoli: iscrizioni aperte

    Sarà possibile presentare domanda fino al prossimo 30 agosto. Sono 60 le "botteghe storiche" già iscritte

    BAGNO A RIPOLI – Iscrizioni aperte per l’albo dei negozi storici di Bagno a Ripoli.

    Fino a lunedì 30 agosto 2021 sarà possibile presentare la domanda di adesione alle “botteghe storiche” del Comune.

    La domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione attestante i requisiti e l’accettazione delle prescrizioni indicate, dovrà essere inviata via PEC all’indirizzo comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it.

    L’Albo conta oggi circa 60 imprese iscritte e regolarmente attive: una lista che spazia dagli alimentari alle farmacie, dalle macellerie ai parrucchieri e a tanti altri settori.

    L’iniziativa è riservata agli esercizi commerciali (in sede fissa o su area pubblica), artigianali, alberghieri e pubblici esercizi che svolgono attività di rilevante valore artistico, storico, ambientale e documentario, nell’obiettivo di valorizzare, tutelare e sostenere l’immagine tradizionale del Comune e le attività che la sostengono.

    Questi i requisiti per l’iscrizione all’albo: l’esercizio dell’attività nel territorio comunale di Bagno a Ripoli; il mantenimento dell’attività con la stessa ragione sociale (o comunque all’interno della cerchia familiare) da almeno 40 anni nella stessa sede o in sede analoga per posizione e significato storico-ambientale (nella stessa UTOE);  in caso di trasferimento della titolarità dell’esercizio al di fuori della cerchia familiare e in presenza dei requisiti di cui sopra, la denominazione dell’attività non deve avere subito variazioni sostanziali.

    Le “botteghe storiche” beneficeranno di agevolazioni sulla parte variabile della Tari, sulle tariffe di Tosap e l’imposta sulla pubblicità.

    Si aggiungono semplificazioni procedurali, riduzioni o esenzioni dal pagamento dei diritti di istruttoria e sopralluogo, facilitazioni per il restauro o l’installazione di elementi di arredo urbano e di segnaletica pubblicitaria, nonché interventi di segnaletica, di transito e di sosta veicolare in prossimità di alcuni esercizi per facilitarne l’accesso da parte del pubblico.

    “Le botteghe storiche sono una risorsa straordinaria per il nostro territorio – dichiarano il sindaco Francesco Casini e l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini – Queste attività hanno spesso svolto un ruolo fondamentale nei mesi più duri dell’emergenza Covid, fungendo da punti di riferimento per intere comunità. Per questo vogliamo preservarle ed accompagnarle nella ripartenza”.

    Sul sito del Comune tutte le informazioni e la documentazione necessaria per la presentazione della domanda: www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it/rete-civica/avviso-per-inserimento-albo-negozi-storici-2021.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...