spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    All’insegna dello sport e “cellulare free”: conto alla rovescia per i Centri estivi a Bagno a Ripoli

    Iscrizioni dal 6 al 27 maggio. L'11 giugno incontro con i genitori per presentare programma e attività

    BAGNO A RIPOLI – Tanto sport e molte attività creative (senza cellulare): è conto alla rovescia per i Centri estivi organizzati dal Comune di Bagno a Ripoli.

    Le attività, destinate ai bambini che risiedono o frequentano le scuole primarie e dell’infanzia del territorio, saranno gestite dall’associazione Salute e Movimento, che garantirà un ricco programma ludico-educativo: attività motorie, accesso alla piscina, brevi escursioni locali, giochi e numerose attività cognitive ed espressive.

    Lo sport sarà la chiave di volta della programmazione, insieme ad attività ludico-ricreative finalizzate a potenziare le occasioni di apprendimento, socialità e crescita dei più piccoli, arricchite dal contributo del progetto dei Custodi Digitali.

    Orari e servizi rispondono alle esigenze delle famiglie, con tariffe e agevolazioni che vanno incontro ai nuclei con Isee più basso.

    Anche quest’anno come di consueto, i Centri estivi saranno totalmente “smartphone free”, una filosofia in linea anche con il progetto di educazione digitale promosso dal Comune insieme ai Custodi Digitali Toscani: per tutta la durata delle iniziative, cellulari e device spenti per riscoprire le relazioni a tu per tu e dare libero corso a nuove amicizie, “reali” al 100%.

    Le iscrizioni saranno possibili dal 6 al 27 maggio e potranno essere effettuate esclusivamente online sul sito del Comune (www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it) attraverso le credenziali SPID, CNS o CIE. 

    Il calendario di iniziative sarà presentato ai genitori martedì 11 giugno alle ore 17.30 in biblioteca comunale (via di Belmonte 38 a Ponte a Niccheri): saranno presenti gli operatori di Salute e Movimento e il personale comunale per fornire informazioni dettagliate anche sui servizi erogati, come la mensa e il trasporto.

    I Centri estivi avranno inizio il 17 giugno: saranno attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 16.30 presso la scuola “Anna Maria Enriques Agnoletti” del Padule, in via delle Arti 1 a  Bagno a Ripoli. 

    Previsti diversi turni per le scuole primarie e dell’infanzia durante l’estate, con la possibilità per ogni bambino di partecipare a uno o più turni, secondo la disponibilità di posti. I turni sono così suddivisi.

    Scuola primaria

    1° – da lunedì 17.06.2024 a venerdì 28.06.2024; due settimane n. 30 bambini Scuola Agnoletti

    2° – da lunedì 01.07.2024 a venerdì 12.07.2024; due settimane n. 40 bambini Scuola Agnoletti

    3° – da lunedì 15.07.2024 a venerdì 26.07.2024; due settimane n. 40 bambini Scuola Agnoletti

    4°- da lunedì 29.07.2024 a venerdì 02.08.2024; una settimana n. 40 bambini Scuola Agnoletti

    5°- da lunedì 02.09.2024 a venerdì 06.09.2024; una settimana n. 30 bambini Scuola Agnoletti

    Scuola dell’infanzia

    1° – da lunedì 01.07.2024 a venerdì 12.07.2024; due settimane n. 60 bambini Scuola Agnoletti

    2° – da lunedì 15.07.2024 a venerdì 26.07.2024; due settimane n. 60 bambini Scuola Agnoletti

    3°- da lunedì 29.07.2024 a venerdì 02.08.2024; una settimana n. 60 bambini Scuola Agnoletti

    4°- da lunedì 02.09.2023 a venerdì 06.09.2024; una settimana n. 30 bambini Scuola Agnoletti

    Il Comune provvederà al servizio di navetta andata/ritorno, con massimo 60 posti in base all’ordine di arrivo delle domande, al servizio di mensa, al trasporto in piscina, per gite e uscite varie. Su richiesta e in presenza di un numero minimo di domande, potrà essere attivato anche un servizio di accoglienza in anticipo dalle ore 7.30 e posticipo fino alle ore 17. Ulteriori info sul sito della rete civica. 

    I costi

    – € 120,00 a bambino per turno di una settimana e € 200,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore fino a € 12.000

    – € 130,00 a bambino per turno di una settimana e € 220,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore fino a € 18.000;

    – € 145,00 a bambino per turno di una settimana e € 245,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore fino a € 30.000;

    – € 155,00 a bambino per turno di una settimana e € 265,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore oltre a € 30.000 o non presentano alcuna certificazione.

    Sono previste tariffe ridotte per fascia per il 2°, 3°, e successivi figli utenti, come segue.

    – € 80,00 a bambino per turno di una settimana e € 150,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore fino a € 12.000;

    – € 90,00 a bambino per turno di una settimana e € 160,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore fino a € 18.000;

    – € 100,00 a bambino per turno di una settimana e € 175,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore fino a € 24.000;

    – € 110,00 a bambino per turno di una settimana e € 190,00 per turno di due settimane, per coloro che presentano certificazione ISEE con indicatore oltre a € 30.000 o non presentano alcuna certificazione.

    Le tariffe sono applicate sia ai bambini residenti che a quelli non residenti ma frequentanti le scuole del nostro territorio.

    Per i bambini non residenti e non frequentanti le scuole del territorio comunale, le tariffe sono maggiorate di € 10,00 rispetto a quelle suddette.

    Per ulteriori informazioni e chiarimenti contattare l’Ufficio Sport via F.lli Orsi 22 – Tel. 0556390365; e-mail: francesca.gaeta@comune.bagno-a-ripoli.fi.it, servizieducativi@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...