spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un premio allo studente o alla studentessa più meritevole. Alla scuola Redi

    Lo sponsor dell'iniziativa è il 22Noir-Longe Restaurant. In palio un assegno da 500 euro

    BAGNO A RIPOLI – La scuola media Francesco Redi quest'anno consegnerà un assegno di 500 euro al suo studente o alla sua studentessa più meritevole, un riconoscimento all'impegno di chi ha concluso la terza, ovvero al ragazzo o alla ragazza che si sono distinti per un percorso scolastico di assoluta eccellenza e hanno terminato l'anno scolastico, e la scuola media, con un invidiabile dieci e lode in pagella.

     

    La graduatoria sarà pubblicata entro il 15 settembre e la premiazione avverrà entro il 15 ottobre, al suo alunno o alla sua alunna più meritevole il preside Marco Panti consegnerà un attestato ufficiale e l'assegno bancario che sarà invece consegnato durante una cena al 22Noir Longe Restaurant (che ha sponsorizzato l'iniziativa) con i genitori, un rappresentante del Comune di Bagno a Ripoli e un membro dell'istituto comprensivo Caponnetto di cui la scuola Redi fa parte.

     

    Il regolamento e le procedure per l'assegnazione dei punteggi con cui poi verrà costruita la graduatoria sono consultabili nella segreteria scolastica.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...