mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    Ospedale Santa Maria Annunziata: “Nessuna criticità di personale”

    L'Azienda Sanitaria: "Solo allarmismo. Il piano assunzioni sta procedendo come concordato con i sindacati"

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – "Nessuna criticità di personale nel presidio ospedaliero Santa Maria Annunziata, ma solo allarmismo".

     

    Le rassicurazioni giungono dal dipartimento infermieristico e ostetrico dell'Azienda USL Toscana centro che rende nota l'assegnazione di 15 infermieri a tempo determinato della durata di 24 mesi (ad oggi ne sono entrati 7 mentre gli altri sono in entrata per il 1 luglio e 2 operatori socio sanitari (a ruolo) uno già entrato e uno in ingresso sempre per il 1 luglio.

     

    "Anche per il periodo estivo – si sottolinea – durante il quale il personale, a rotazione va in ferie, sono stati assegnati ulteriori 17 infermieri a contratto interinale (già entrati tutti) e un ulteriore integrazione di 4 infermieri (in ingresso per il 1/7) e 11 OSS con contratto interinale (ad oggi già entrati tutti)".

     

    La direzione generale precisa che, "il piano assunzioni sta procedendo come comunicato e concordato con le organizzazioni sindacali firmatarie del contratto (CGIL, CISL e UIL) e con la RSU (all'interno della quale è presente anche COBAS)".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino