spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Quattro assemblee in due giorni: prosegue il tour di sindaco e giunta nelle frazioni

    Il 22 gennaio doppio appuntamento a Rimaggio e Villamagna, il 24 tocca a Case di San Romolo e Candeli

    BAGNO A RIPOLI – Prosegue il tour nelle frazioni di Bagno a Ripoli per sindaco e giunta per incontrare la cittadinanza e fare il punto sulle tematiche più “calde” e urgenti per il territorio.

     

    Dopo l'incontro di mercoledì sera al Bigallo, che ha inaugurato il nuovo ciclo delle assemblee pubbliche  “Dire Fare Condividere”, le prossime date da segnare in agenda sono martedì 22 e giovedì 24 gennaio.

     

    In entrambe le giornate si svolgeranno due incontri, uno nel pomeriggio e l'altro di sera. Martedì 22 alle 18 l'appuntamento è all'Sms di Rimaggio – Rosai (via di Quarto 115). Poi, alle 21.15, sindaco e assessori faranno tappa nella frazione di Villamagna: l'incontro è in programma al Crc Camillo Protto (via di Villamagna 117).

     

    Giovedì 24 alle 18 si svolgerà invece l'assemblea pubblica con i cittadini di Case di San Romolo. Il ritrovo è alla ex scuola comunale in via di San Romolo 22. L'appuntamento successivo è alle 21.15 con gli abitanti di Candeli. L'assemblea sarà ospitata al Circolo Lo Stivale (via Villamagna 24).

     

    Insieme al sindaco Francesco Casini saranno presenti la vicesindaca con delega al sociale Ilaria Belli, l'assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini, l'assessora alla cultura Annalisa Massari e gli assessori a urbanistica e lavori pubblici, Paolo Frezzi e Enrico Minelli.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...