spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli, annuncio del Comune: “Nuovo parcheggio dell’ospedale, da oggi ultima fase del cantiere”

    "Chiuderà l'ultima porzione dell'area di sosta interessata dalla riqualificazione. Posti auto alternativi a disposizione degli utenti anche in via di Belmonte"

    BAGNO A RIPOLI – “Da oggi, giovedì 2 maggio, è prevista l’estensione del cantiere di riqualificazione del parcheggio dell’area ospedaliera di Santa Maria Annunziata”.

    Lo annuncia il Comune di Bagno a Ripoli.

    Che aggiunge: “I lavori (effettuati da Autostrade nell’ambito delle opere compensative per la realizzazione della terza corsia) si svolgeranno nell’ultima porzione ancora disponibile alla sosta del vecchio parcheggio, sul lato Ponte a Niccheri”.

    “I possibili disagi causati dall’avanzamento del cantiere – si precisa – saranno contenuti dalla riapertura in fase provvisoria della zona del parcheggio già realizzata sul lato Antella e dalla progressiva estensione della nuova area prevista nelle prossime settimane”.

    “Nella fase attuale – viene spiegato ancora – per gli utenti dell’ospedale vi sarà inoltre la possibilità di sostare nei parcheggi e nelle aree verdi nella zona di via di Belmonte nei pressi della caserma dei carabinieri, in modo da recuperare ulteriori posti auto”.

    “È prevista poi la realizzazione nella stessa zona – concludono dal palazzo comunale – di un parcheggio più strutturato in tempi brevi ad opera del Comune”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...