spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli in lutto: “Abbiamo appreso poco fa della scomparsa di Giovanni Barbagli”

    Il cordoglio del sindaco Francesco Casini, che ne ricorda il lungo impegno politico (anche a livello regionale) e civile. Era stato anche presidente della Croce d'Oro di Ponte a Ema

    BAGNO A RIPOLI – L’annuncio lo ha dato il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini.

    “Purtroppo – scrive sui suoi profili social – abbiamo appreso poco fa della scomparsa di Giovanni Barbagli, da sempre una figura di riferimento per il nostro territorio, prima come amministratore e più recentemente come presidente della Croce d’oro di Ponte a Ema”.

    “Giovanni – ricorda Casini – aveva da poco compiuto 79 anni, era nato a Cinigiano, in provincia di Grosseto, ma pur mantenendo un forte legame, anche amministrativo, con il suo paese natale, ha trascorso gran parte della sua vita a Bagno a Ripoli”.

    “Per moltissimi anni è stato un funzionario del servizio sanitario – prosegue – Per tutta la vita, il suo cammino è stato contrassegnato dall’impegno civile e politico”.

    “Sindacalista e segretario del Prc dell’Antella – aggiunge – nel 1999 viene eletto in consiglio comunale a Bagno a Ripoli, diventandone vicepresidente”.

    “E sempre tra le fila di Rifondazione Comunista – sono ancora parole del sindaco – nel 2000 viene eletto in consiglio regionale, prendendo parte – tra l’altro – ai lavori della Commissione Sanità e della Commissione lavoro”.

    “Ha ricoperto anche la carica di presidente dell’Agenzia Regionale di Sanità della Toscana – sottolinea il primo cittadino ripolese – e negli ultimi anni aveva guidato la Croce d’Oro, confermandola come un punto di riferimento per il mondo dell’associazionismo e del volontariato sul nostro territorio”.

    “Ricordando l’impegno e lo spirito di servizio di Giovanni – conclude – a nome di tutta l’amministrazione comunale porgiamo ai suoi familiari la nostra vicinanza e sentite condoglianze”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...