spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli, l’assessore Enrico Minelli saluta: “Contento che il lavoro di questi anni sia stato premiato”

    "Giusto lasciare il testimone a Francesco Pignotti e alla sua squadra, fatta di persone brave e preparate. Che hanno l’entusiasmo e l’energia di un nuovo inizio"

    BAGNO A RIPOLI – Chi arriva e chi parte. A margine del voto amministrativo è un via vai classico quello a cui si assiste nelle stanze delle varie amministrazioni comunali.

    Sindaci che chiudono percorsi, assessori che salutano, spesso serenamente, in altri casi meno.

    La prima opzione (quella serena) è quella che aderisce perfettamente a Enrico Minelli, assessore uscente a Bagno a Ripoli, che oggi ha salutato tutti.

    Fra vassoi di paste e qualche scatolone. E baci e abbracci.

    “Dopo 15 anni – dice Minelli – 5 da consigliere comunale e 10 da assessore, si conclude la mia esperienza al Comune di Bagno a Ripoli”.

    “Oggi è il giorno degli scatoloni – ammette – e di una lacrimuccia per salutare le tante persone con cui ho lavorato braccio a braccio in tutti questi anni”.

    “Ringrazio Francesco Casini – dice ancora – per la fiducia, e sono contento che il lavoro di questi anni sia stato capito e premiato dai cittadini alle urne”.

    “Ora – puntualizza – è giusto lasciare il testimone a Francesco Pignotti e alla sua squadra, fatta di persone brave e preparate. Che hanno l’entusiasmo e l’energia di un nuovo inizio e poi… quando hai contribuito a farle eleggere c’è anche più gusto”.

    “Ora mi aspettano due piccole “frugole” da accudire e far crescere – racconta – la mia roccia Alice Boni e la professione di avvocato, un lavoro bellissimo che amo e che mi assorbe sempre di più”.

    “Ciao Bagno a Ripoli – conclude Minelli – ciao Antella, ciao Grassina (perché sono tre realtà a sé stanti) ciao alle altre decine di frazioni, è stato un onore servirvi…”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...