spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli: strade sicure, in azione un nuovo “fotored” e tre autovelox. Ecco dove

    I sistemi di rilevazione collocati in tratti particolarmente critici lungo la via di Rosano e la via Roma: "Basta furbetti della velocità nei centri urbani"

    BAGNO A RIPOLI – Bagno a Ripoli potenzia il piano di sicurezza stradale. In azione un nuovo “fotored” contro chi passa col rosso e tre nuove postazioni fisse per la rilevazione in automatico della velocità.

    Per quanto riguarda il primo, il nuovo sistema in grado di individuare gli automobilisti che compiono infrazioni semaforiche è stato installato nella frazione di Vallina all’intersezione fra la Sp 34 via di Rosano e la via del Roseto in direzione Firenze.

    Con il rilascio invece del nuovo decreto prefettizio (avvenuto il 4 gennaio scorso) è stata completata l’installazione di tre nuove postazioni per il rilevamento in automatico della velocità, in tratti particolarmente sensibili.

    Nel centro abitato di Vallina, innanzitutto, lungo la Sp 34 in direzione Firenze (km 6+880); nell’abitato di Bagno a Ripoli lungo la Sp 1 via Roma direzione Firenze (Km 1+880) e sempre lungo la Sp1 via Roma in località “I Ponti”, in corrispondenza dell’attraversamento pedonale posto al Km 0+768 direzione San Donato.

    “I tratti di strada individuati dal decreto prefettizio su richiesta motivata dell’amministrazione comunale – spiega il comandante della polizia municipale Filippo Fusi – sono particolarmente sensibili e sono stati teatro di numerosi gravi incidenti stradali, purtroppo anche con esito mortale”.

    “Nei prossimi giorni – annuncia – inizieranno le rilevazione delle infrazioni sia semaforiche che della velocità”.

    I nuovi strumenti vanno a potenziare il pacchetto per la sicurezza stradale a disposizione della polizia municipale messo in campo dall’amministrazione. 

    “Uno stanziamento importante – spiegano il sindaco Francesco Casini e l’assessore alla polizia municipale Paolo Frezzi – per rendere più sicure le nostre frazioni, sia per i cittadini residenti sia per gli automobilisti”.

    “Obiettivo principale – indicano – è mettere un freno alla velocità nei centri urbani, facendo rispettare i limiti in vigore”.

    “Avevamo preso degli impegni con la popolazione – concludono Casini e Frezzi – e li abbiamo portati avanti. Daremo una risposta a tutte le necessità di maggior sicurezza avanzate dai cittadini”.

    Altri importanti interventi sono previsti su tutti i tratti della viabilità comunale particolarmente sensibili e considerati a rischio.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...