spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 2018 visto dal Consiglio Comunale, la relazione del presidente Conti

    L'anno che sta per finire ha visto 13 sedute del consiglio comunale e la ristrutturazione della sala consiliare

    BAGNO A RIPOLI – Il presidente del consiglio comunale di Bagno a Ripoli, Francesco Conti, fa il resoconto dell'anno che sta per finire che ha visto 13 sedute del consiglio comunale, la ristrutturazione della sala consiliare, la costituzione del primo consiglio comunale degli studenti:

     

    “Con il 2018 si conclude l'ultimo anno completo di questa legislatura – dice Conti –  e anche durante questi ultimi dodici mesi, come avvenuto negli anni precedenti, ciò che ha caratterizzato il nostro Consiglio comunale è che pur partendo da posizioni diverse e spesso restando su posizioni diverse, si è svolto sempre un dialogo leale e rispettoso tra tutte le forze politiche. Dialogo che, in alcuni casi, ha portato anche alla condivisione di mozioni e documenti, con varie approvazioni all’unanimità, frutto quindi di un rapporto istituzionale costruttivo, sia nell’attività di Consiglio che nelle Commissioni".

     

    Continua il presidente del consiglio comunale: "L'attività di Consiglio in senso stretto è stata caratterizzata da 13 Consigli comunali, un numero maggiore rispetto agli ultimi anni, ma gran parte dell'attività di Consiglio è frutto del lavoro svolto nelle Commissioni, anch'esse protagoniste di un incremento di lavoro e incontri rispetto al passato. La Commissione Bilancio, riunitasi 17 volte, ha permesso insieme al lavoro della Giunta e degli uffici, di approvare il Bilancio 2018 nei tempi prestabiliti, prassi non così comune nelle amministrazioni pubbliche". 

     

    "La Commissione Urbanistica, riunita anche questa 17 volte – spiega ancora Conti –  ha affrontato e concretizzato sia questioni che da anni erano oggetto di discussione, sia progetti nuovi come l’estensione del progetto tranviario e il via libera al progetto Fendi. Terza e quarta Commissione si sono riunite rispettivamente due e cinque volte".

    Relaziona il presidente del consiglio comunale: "Il 2018 è stato anche caratterizzato da una modifica del gruppo di maggioranza, dovuto alla costituzione del Gruppo consiliare di Leu, composto inizialmente da tre consiglieri usciti dal Partito Democratico, diventati due con la recente uscita di uno dei tre da Leu e dalla maggioranza, composta oggi da 13 Consiglieri su 17".

    "Oltre la stretta attività politico – amministrativa, una menzione particolare la meritano le iniziative di Consiglio che abbiamo svolto insieme alle scuole. Anche quest'anno il Consiglio ha collaborato con studenti e docenti per alcuni progetti condivisi. Questa scelta, fortemente voluta, sottolinea l’importanza che riteniamo abbia il rapporto tra studenti e istituzioni all’interno della vita di una comunità – aggiunge Conti – Gli studenti di oggi saranno i consiglieri e gli amministratori di domani e il senso di appartenenza ad una comunità e di impegno per questa è fondamentale per creare una società più consapevole"

    "Per la prima volta è stato organizzato un Consiglio comunale degli studenti, durante il quale il Consiglio di Istituto della scuola Redi si è totalmente sostituto al Consiglio comunale e gli alunni, diventati per un giorno Consiglieri comunali, hanno avuto l'occasione di discutere e fare proposte concrete al Sindaco e alla Giunta su molti aspetti riguardanti la propria scuola, ma anche i trasporti pubblici, i giardini, le strade, i percorsi pedonali".

     

    "L'obiettivo principale era quello di far capire ai ragazzi il funzionamento di un consiglio Comunale e quali sono le difficoltà che spesso ci sono dietro a decisioni che apparentemente sembrano semplici. Il dialogo è stato molto costruttivo e stimolante sia per gli alunni che per il Consiglio comunale e la Giunta, ci impegneremo quindi a riproporre l'iniziativa in questa e in altre scuole del territorio".

    "Per il terzo anno consecutivo gli studenti delle scuole Granacci e Redi che hanno partecipato al viaggio della Memoria organizzato da Aned e Anpi, sono stati ospiti di un Consiglio Comunale a loro dedicato, dove i ragazzi hanno partecipato attivamente con la lettura delle poesie e una intensa rappresentazione teatrale. Portare all’interno della massima espressione di democrazia della nostra comunità i racconti delle dittature viste dagli occhi dei più giovani crediamo sia il miglior modo per capire quanto la libertà sia importante e non affatto scontata, per questo il Consiglio aperto con gli studenti resta una delle iniziative più importanti organizzate da questo Consiglio comunale".

     

    "Ci auguriamo che anche in futuro si possa mantenere questa tradizione e continuare questo rapporto tra studenti e Consiglio Comunale. Riguardo alle altre attività extra consiliari, va sottolineato il lavoro del Comitato Gemellaggi, che anche quest’anno è stato di grande aiuto: tra le altre cose, ha organizzato il viaggio Istituzionale a Weiterstadt avvenuto nel mese di maggio, nel quale una delegazione di Bagno a Ripoli, guidata dal Sindaco Casini, ha promosso viaggi studio che si svolgeranno nel corso del 2019 e che riguarderanno oltre 20 ragazzi del Gobetti-Volta e 20 alunni tedeschi. Ha inoltre promosso e stretto contatti con il Comune Francese di La Garenne – Colombes per la creazione di un prossimo gemellaggio".

    "La Commissione Pace ha continuato durante tutto l’anno la sua attività con il costante impegno su temi che riguardano il contrasto alla violenza di genere ed il rispetto delle differenze, in quest’ottica ha organizzato la 'Staffetta per la Pace e i diritti' che ha visto il coinvolgimento di tante associazioni e delle famiglie, ha promosso iniziative per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e per i 70 anni della Carta Europea ha svolto incontri nelle scuole".

     

    "Il 2018 è stato anche l'anno della ristrutturazione della sala consiliare. La sala precedente aveva quasi 40 anni di attività alle spalle e una ristrutturazione era necessaria. Con i lavori infatti, oltre al rinnovamento degli arredi, è stato apportato anche un miglioramento sotto il profilo energetico e tecnologico, rinnovato l'impianto microfonico e inserito il voto digitale, per un più corretto svolgimento delle sedute. La sala si presta quindi meglio ad essere sfruttata anche per le numerose attività che ogni anno ospita".

     

    Conclude Conti: "Nel complesso il lavoro del Consiglio comunale è stato caratterizzato da un’intensa attività politica e amministrativa che ha sempre avuto l’obiettivo di rivolgersi alla società civile che rappresenta non solo nelle discussioni delle sedute consiliari, ma anche con iniziative esterne e portando spesso il Consiglio comunale di Bagno a Ripoli fuori dalle mura istituzionali, nelle piazze e nelle scuole. Questo era l’obiettivo che ci eravamo dati e crediamo di averlo in buona parte mantenuto proseguendolo certamente nei prossimi mesi. A nome di tutto il Consiglio comunale un augurio di buon anno a tutti i cittadini di Bagno a Ripoli”.

     

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...