spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Biblioteca “by night”, a Bagno a Ripoli tornano le aperture serali (dedicate agli studenti e non solo)

    Dal 1° dicembre tutti i martedì e giovedì fino febbraio: "Opportunità per chi deve prepararsi agli esami e un'offerta in più per tutti i lettori... notturni"

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – Fa le ore piccole la biblioteca comunale di Bagno a Ripoli.

    Dal 1° dicembre tutti i martedì e i giovedì fino alla fine di febbraio la sala lettura resterà aperta fino alle 23.30.

    Un prolungamento dell’orario già sperimentato in passato e particolarmente apprezzato dagli studenti che torna a grande richiesta in occasione della sessione invernale degli esami.

    “Un potenziamento del servizio – spiega l’assessora alla cultura Eleonora François – che offre un’opportunità in più alle ragazze e ai ragazzi che si stanno preparando alle prove d’esame, che troveranno in biblioteca un luogo accogliente dove studiare non solo di giorno ma adesso anche by night”.

    “Ma anche l’occasione – conclude – per leggere e consultare libri per tutti gli utenti della Biblio, anche quelli che fanno le ore piccole”.

    Per info: 055645879 – 055645881 – biblioteca@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...