spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bollette, domani palazzo comunale di Bagno a Ripoli al buio per protesta simbolica

    Adesione all'iniziativa nazionale lanciata da Anci e Ali contro l'aumento dei costi dell'energia. Alle 20.00 luci del municipio spente per mezz'ora

    BAGNO A RIPOLI – Caro bollette, il palazzo comunale si spegne per protesta.

    Anche il Comune di Bagno a Ripoli aderisce all’iniziativa promossa a livello nazionale da Anci e Ali – Autonomie Locali Italiane per chiedere al Governo provvedimenti urgenti con cui fronteggiare l’aumento dei costi dell’energia.

    Per trenta minuti, a partire dalle 20, centinaia di città in tutta Italia lasceranno al buio i principali monumenti o edifici. 

    Tra queste anche Bagno a Ripoli che “staccherà la spina” al palazzo del municipio in piazza della Vittoria. 

    “Come sindaco e rappresentante della mia comunità, mi unisco alla protesta di Anci e di Ali nazionale” spiega il primo cittadino Francesco Casini, che è anche presidente di Ali Toscana.

    “L’intervento del Governo per porre un freno all’inflazione dei costi dell’energia purtroppo finora non è stato risolutivo – rimarca – Servono provvedimenti urgenti, o il caro-bollette avrà effetti molto pesanti”.

    A risentirne saranno “le famiglie e i cittadini, le imprese, le associazioni, ma anche gli enti locali di ogni dimensione. A Bagno a Ripoli si stima che per l’illuminazione pubblica e le utenze elettriche degli immobili e del patrimonio comunale, comprese le scuole e le palestre, sosterremo un aumento tra i 300 e i 400mila euro all’anno”.

    “Una cifra non indifferente anche per i bilanci di un comune virtuoso come il nostro”, spiega Casini. 

    “Auspichiamo una nuova iniziativa del Governo – conclude Casini – fondamentale per non bloccare il percorso di crescita che i Comuni in questo difficile momento sono chiamati ad affrontare, anche grazie alle risorse del Pnrr, per la ripresa e la ripartenza di tutto il Paese”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...