spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Caos A1, il sindaco di Bagno a Ripoli Casini: “Mancanza totale di programmazione”

    Il primo cittadino sull'ennesima giornata da incubo lungo l'autosole: "Le code e i disagi a cui anche oggi abbiamo assistito non sono sostenibili e tollerabili"

    BAGNO A RIPOLI – “Benissimo la sicurezza e i lavori di consolidamento dell’autostrada, le ispezioni e i controlli ma l’ennesima mattinata di caos dimostra che da parte di ASPI e di chi ha competenza diretta sulla rete autostradale è mancata totalmente la programmazione degli interventi e la consapevolezza delle loro conseguenze”.

    A margine dell’ennesima mattinata (ma si presume che si vada ben oltre) da incubo lungo tutto il tronco fiorentino dell’autostrada del Sole, il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini (che è anche consigliere della Città metropolitana di Firenze delegato alla viabilità dell’area Chianti) fa sentire la voce del disagio. Istituzionale e dei cittadini.

    “Le code e i disagi a cui anche oggi abbiamo assistito – rimarca – che dall’autostrada hanno paralizzato a catena la viabilità locale, non sono sostenibili e tollerabili”. 

    “A questo punto – incalza il sindaco ripolese – serve una presa di posizione ancora più forte, netta e corale da parte dei Comuni, della Città Metropolitana e della Regione verso il Ministero”.

    “Che deve intervenire con urgenza – prefigura – e regolamentare in modo diverso questi interventi, quanto sta succedendo nell’area fiorentina della A1 non è certo un problema locale ma nazionale”.

    “Non dimentichiamoci poi – ribadisce – che i cantieri impattanti nel tratto tra Firenze Sud e Incisa, che impongono chiusure continuative per tutta l’estate, fanno avvertire ancora di più l’urgenza di concretizzare ingenti investimenti sulle arterie parallele all’autostrada”.

    Necessari, ribadisce, “per la gestione delle situazioni emergenziali, la fluidità del traffico e la sicurezza di pendolari e cittadini”.

    “A partire dai progetti già finanziati ma ancora non decollati  – ricorda in conclusione – per la realizzazione del doppio ponte di Valina, il potenziamento della Sp 34 e della Variante alla Sr 222, ingolfate dal traffico costretto ad uscire da autostrada. Non c’è più tempo da perdere”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...