spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Casa del popolo di Grassina ancora in grave difficoltà dopo il nubifragio del 15 agosto: appello per chiedere aiuto

    Nonostante l'impegno di tantissimi, serve ancora uno sforzo: appuntamento per lunedì 22 agosto alle 9: chi fosse disponibile può farsi avanti

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Anche la casa del popolo di Grassina sta scontando le terribili ripercussioni dell’alluvione della notte di Ferragosto.

    “A seguito del nubifragio che ha colpito la zona di Firenze Sud/Bagno a Ripoli – dicono dalla Cdp grassinese – alcuni locali sono ancora inagibili”.

    “Nonostante l’impegno di consiglieri/e, soci/e e volontari/e – spiegano – c’è ancora bisogno di uno sforzo ulteriore per svuotare dal fango e ripulire alcune stanze della casa del popolo”.

    “Per questo – aggiungono – facciamo appello a chi fosse disponibile e potesse dedicare qualche ora del suo tempo per dare una mano”.

    “L’appuntamento è per lunedì mattina alle 9 – fanno sapeere – con abiti e scarpe da lavoro”.

    “Chi fosse disponibile – rilanciano – può mandare un messaggio al numero 3466090032 per indicare nominativo e orario di arrivo”.

    “Molte grazie a tutte e tutti per l’attenzione e la disponibilità” concludono dalla Cdp grassinese.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...