spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Cena delle Idee” con il sindaco Francesco Casini: iscrizioni ancora aperte

    Mercoledì 6 febbraio alla casa del popolo di Grassina: "Per scrivere insieme il programma"

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Iscrizioni ancora aperte alla “Cena delle idee”, l'iniziativa organizzata dal sindaco Francesco Casini in programma mercoledì 6 febbraio alla casa del popolo di Grassina (inizio ore 20).

     

    “Sarà un modo – spiega Casini – per ritrovarci e trascorrere una serata in compagnia, riunendo tutte le persone e gli amici che in questi anni hanno supportato l'amministrazione comunale, sostenendo e condividendo i progetti e l'idea di futuro che abbiamo proposto per Bagno a Ripoli”.

     

    Ma soprattutto sarà l'occasione per raccogliere suggerimenti e idee con cui Casini si ricandiderà alle elezioni della primavera.

     

    “Sarà un programma condiviso e partecipato, scritto 'a quattro mani' con la cittadinanza – aggiunge Casini – Ognuno potrà dire la sua, lanciare idee e proposte, elencare le priorità, dare suggerimenti e perché no anche qualche critica che è sempre bene accetta se costruttiva. Per questo mi farebbe davvero piacere che ci fosse una bella riposta e la presenza di molte persone”.

     

    Ai partecipanti alla cena sarà consegnato un sondaggio con la possibilità di indicare proposte aperte.

     

    Già durante la serata ne sarà presentata una selezione. I cittadini che volessero partecipare alla “Cena delle Idee” possono prenotare fino al 4 febbraio telefonando al numero 3347515765 o inviando una mail all'indirizzo francesco@francescocasini.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...