spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chioschi estivi nei giardini ripolesi, spazio anche ai food truck e gestione triennale (rinnovabile): il bando

    Per presentare domanda c'è tempo fino al 15 marzo. Parco urbano di Grassina e giardino della Resistenza ad Antella i luoghi a disposizione

    BAGNO A RIPOLI – Porte aperte anche ai food truck, i camioncini itineranti muniti di cucina per preparare i pasti.

    E una gestione triennale, rinnovabile per un altro biennio, con la formula contrattuale del 3+2.

    Sono le principali novità del bando-chioschi del Comune di Bagno a Ripoli che punta così a rilanciare le attività estive nei giardini pubblici del territorio nei luoghi di aggregazione grazie ad attività culturali, di socialità e di intrattenimento rivolte a tutta la comunità. 

    Gli spazi a disposizione sono i giardini della Resistenza all’Antella e il parco urbano di Grassina, lungo la ciclabile sull’Ema: luoghi che ad oggi non sono stati assegnati, a differenza dei giardini “Campeggi” ai Ponti, dove proseguirà la gestione assegnata lo scorso anno. 

    A Grassina, in particolare, coloro che sono interessati a presentare la propria candidatura dovranno impegnarsi a realizzare attività ricreative ma anche sportive, in linea con la vocazione del parco. 

    Per farsi avanti c’è tempo fino al 15 marzo. Tutte le candidature devono essere presentate in busta chiusa seguendo le indicazioni dell’avviso direttamente in Comune entro le ore 13 del 15 marzo.

    Il testo del bando con i criteri di valutazione delle proposte e tutta la  documentazione necessaria è in home page: www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it

    Le attività dei chioschi potranno aprirsi il 1° maggio e proseguire in autunno fino al 31 ottobre. 

    “Riempire di vita i parchi nel periodo estivo è l’obiettivo del bando, che con le novità introdotte amplia le possibilità di accesso alla gara e agevola gli investimenti dei concessionari sul lungo periodo” commentano il sindaco Francesco Casini e l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini.

    “Un modo per creare nuova occupazione – concludono – dare nuova energia all’economia locale ma anche per rendere sempre più i parchi luoghi di socialità e aggregazione, contribuendo a potenziarne anche la sicurezza”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...