spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Comune Bagno a Ripoli: “Tesoretto da 1,5 milioni per scuole, verde pubblico, viabilità e decoro urbano”

    Oltre 600mila euro alle strade, 235mila euro ai cimiteri, 350mila euro agli edifici scolastici. Fondi Pnrr per il restyling e nuovi spazi mensa della Michelet

    BAGNO A RIPOLI – Oltre 600mila euro per riqualificare la viabilità. Quasi 250mila euro per la manutenzione e la messa in sicurezza dei cimiteri comunali, a partire da quello di Quarate. Oltre 350mila euro per interventi di miglioramento e riqualificazione nelle scuole del territorio.

    E poi, ancora, interventi urgenti per ripristinare parchi e giardini in seguito al nubifragio di Ferragosto, per potenziare l’illuminazione pubblica e migliorare gli impianti sportivi.

    In totale, oltre 1,5 milioni di euro di risorse comunali, in buona parte frutto dell’avanzo di amministrazione e in parte del recupero risorse attraverso un’oculata gestione di bilancio, che il Comune di Bagno a Ripoli è pronto a investire per potenziare servizi e decoro urbano.  

    Un “tesoretto” di considerevoli dimensioni, che come spiega il sindaco, titolare della delega al bilancio e alle politiche finanziare dell’ente, “è stato recuperato grazie a un minuzioso lavoro sul bilancio comunale, già virtuoso e con uno stock di indebitamento bassissimo”.

    “Risorse straordinarie dunque – prosegue Francesco Casini – destinate alle necessità del territorio, investimenti in grado di qualificare i centri urbani e le frazioni e di dare risposta a esigenze segnalate dai cittadini, con particolare attenzione ai lavori pubblici”.

    “A cui si aggiungono – dice ancora – 468mila euro di fondi Pnrr che serviranno in gran parte alla riqualificazione della mensa della scuola primaria Michelet”.

    Nel dettaglio, la variazione di bilancio approvata dalla giunta che a fine mese passerà al vaglio del consiglio comunale, prevede di destinare 639mila euro a lavori stradali: nella frazione di Antella, 500mila euro serviranno a realizzare gli asfalti dopo i lavori della fibra ottica, 50mila euro per la nuova segnaletica pedonale e anti-velocità, 42mila per l’abbattimento delle barriere architettoniche e il rifacimento dei marciapiedi.

    Ammontano a 235mila euro le risorse rivolte alla riqualificazione dei luoghi di sepoltura e del cimitero di Quarate, per il quale, terminato il progetto esecutivo, sarà indetta la gara per assegnare i lavori. Interventi attesi da tempo dalla popolazione, a cui l’amministrazione vuole dare rapida risposta. 

    Per quanto riguarda le scuole, invece 40mila euro serviranno per piccoli interventi alla primaria del Padule. Si aggiungono 132mila euro destinati ad interventi vari in altri plessi e 9mila euro per i nidi comunali.

    Ulteriori 174mila euro sono rivolti a interventi sugli impianti degli edifici comunali, di cui 68mila per la centrale termica della scuola “Masi” di Bubè, danneggiata dal nubifragio di Ferragosto. 

    Circa 42mila euro sono invece destinate a spese per il ripristino e messa in sicurezza della viabilità comunale, dei parchi e dei giardini comunali, a seguito dell’alluvione e della tromba d’aria di metà agosto.

    Si aggiungono altri 6mila euro sempre per ripristino di danni post eventi calamitosi dello scorso agosto. Mentre altri 70mila euro saranno impiegati per interventi sul patrimonio edilizio comunale, e circa 60mila sull’impianto sportivo “Pazzagli”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...