spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Comunità energetiche a Bagno a Ripoli, aperta la manifestazione di interesse

    Chi vuole aderire alla rete di energia pulita ha due mesi di tempo per farsi avanti. Ecco come funziona

    BAGNO A RIPOLI – Chi vive in un condominio o chi abita in una casa indipendente.

    L’associazione ma anche l’attività commerciale, l’azienda o l’ente pubblico. Chi ha spazio (anzi superfici) per installare i pannelli fotovoltaici e produrre energia elettrica da fonte rinnovabile. Ma anche chi si candida solo come utilizzatore.

    È aperta a tutti la manifestazione di interesse del Comune di Bagno a Ripoli che ha l’obiettivo di raccogliere le adesioni per la costituzione della prima comunità energetica del territorio. 

    Scopo del bando, reperibile sulla homepage della rete civica (www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it), è creare una “mappa” di disponibilità chiamando a raccolta una platea di utenti il più ampia possibile: privati cittadini, soggetti economici, attività produttive e associazioni, aziende, piccole e medie imprese, soggetti pubblici.

    Chi vuole farsi avanti ha due mesi di tempo, fino alle ore 12 del 28 febbraio.

    Può candidarsi chi ha già un impianto fotovoltaico o chi ha la possibilità di ospitarne uno (i cosiddetti prosumer, produttori e consumatori); chi è interessato esclusivamente a consumare l’energia pulita messa in circolo dalla comunità energetica (consumer) o i soggetti interessati all’investimento per il suo sviluppo (finanziatori). 

    “Il bando darà un quadro dell’adesione al progetto della comunità energetica – spiega l’assessore all’ambiente Enrico Minelli – Resterà aperto due mesi per consentire a più persone possibile di partecipare. Invitiamo tutti a farsi avanti”.

    “Non solo chi ha un impianto o lo spazio per installarlo – tiene a dire – ma anche chi si candida solo come utilizzatore. Obiettivo è creare entro l’estate la prima comunità energetica destinata a diventare autonoma sotto il profilo energetico”.

    “Con benefici economici – conclude – e meccanismi di incentivazione basati sul rapporto tra energia prodotta e consumata”.

    La regia della comunità energetica sarà pubblica, con il Comune come promotore a tirare le fila del progetto. E si avvarrà della collaborazione di Fondazione CR Firenze, che si occuperà delle fasi progettuali. 

    Modulistica e domande sul sito del Comune: www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it. Ulteriori informazioni presso l’ufficio ambiente: 0556390270, ilenia.iacopozzi@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...