spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Idea nata grazie alla professoressa di arabo Suhaima Battikh, madre di un’alunna

    BAGNO A RIPOLI – Se sei stufo delle solite e vecchie lingue neolatine o vuoi scoprire una lingua nuova, partecipa al corso di lingua araba che il liceo "Gobetti-Volta" offre tra le sue numerose iniziative.

     

    L’idea di fare un corso di arabo è nata  grazie alla professoressa di arabo, appunto, Suhaima Battikh, madre di una alunna della scuola, che vendendo i numerosi corsi che essa offriva ha deciso di proporre anche la sua lingua madre.

     

    La scuola ha accettato ben volentieri la sua proposta e così è passata tra le classi la circolare che annunciava l’ inizio del corso.

     

    L’idea di imparare una lingua così misteriosa e sconosciuta per la maggior parte delle persone, all’inizio, ha avuto una grande adesione, ma poi arrivato il momento di iscriversi. E in 17 l’hanno fatto.

     

    Attualmente il corso è frequentato da una decina di persone, è aperto a tutti, alunni, insegnati e genitori, ma anche alle persone che non frequentano in alcun modo la scuola.

     

    Le lezioni si svolgono una volta a settimana per due ore, per l’intero anno scolastico.

     

    È la prima volta che si svolge un corso di questa lingua nella scuola, e visto che non ha avuto molti iscritti è partito in ritardo rispetto al programma: quindi chi volesse iscriversi ne ha ancora la possibilità.

     

    Le lezioni non sono gratuite, ma per una modica cifra si può imparare un lingua tanto misteriosa quanto affascinante. Dite basta ai soliti corsi di inglese avanzato e di pronuncia francese e passate… all’arabo.

     

    Articolo realizzato da studenti dell'istituto "Gobetti-Volta" di Bagno a Ripoli  nell'ambito di un percorso giornalistico effettuato insieme alla redazione del Gazzettino del Chianti

    di Lisa Giannelli

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...