spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ciclo di degustazioni al CRC Antella, nuovo appuntamento il 13 novembre

    I vini sono descritti da sommelier professionisti e abbinati a piatti della tradizione toscana

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Per il terzo ciclo di degustazioni 2018 "Gustiamoci i grandi vini Bianchi e Rossi Italiani" al Circolo Ricreativo Culturale di Antella è attesa martedì 13 novembre dalle 20,30 la seconda serata con i sommelier professionisti che illustrano i vini in degustazione con i piatti in abbinamento.

     

    Martedì saranno serviti il Collio Pinot Bianco (Doc 2017 – Villa Russiz di Capriva del Friuli – Gorizia) che viene servito con l'antipasto a base di crostoni vari; il Cutaja (Nero diavola Riserva Doc 2013 dell'azienda Caruso & Minini di Erice – Trapani) in tavola con il risotto al colombaccio; il Pietracupa (Rosso di Toscana Igt 2011 della Fattoria Montecchio di San Donato in Poggio – Firenze) che accompagna lo spezzatino di vitella e contorno di piselli.

     

    Il costo della singola serata è di 25 euro. Iscrizioni entro il 12 novembre presso la segreteria del CRC Antella 055621207 o Alessandro Conti 3298052802.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...