spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Era guidata dal vicesindaco della capitale, Yerevan

    Visita di una delegazione armena a Bagno a Ripoli nei giorni scorsi, in occasione del Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze: "E' la prosecuzione e lo sviluppo – spiega il sindaco Luciano Bartolini – dell'attività di gemellaggio nata più di tre anni fa tra Bagno a Ripoli e il villaggio di Aygabac".

     

    "L'incontro con l'amministrazione comunale – prosegue – si è svolto venerdì 9 novembre nel palazzo municipale, tra il sottoscritto, il vicesindaco Alessandro Calvelli, Massimo Gacci della Open Plan Consulting, il vicesindaco di Yerevan, capitale armena, Aram Suqiasyan, accompagnato da due funzionari, e le ditte di Bagno a Ripoli Guanti Giglio Fiorentino, il liutaio Giuliano Merlini, la restauratrice di mobili Serena Bianchi, la restauratrice di quadri Natalia Materassi, il referente Unicoop Andrea Timpano e Marina Muñoz Duran per il Consorzio Terre del Levante Fiorentino".

    "Gli amici armeni – sottolinea Bartolini – sono venuti con una delegazione importante, guidata dal vicesindaco della capitale (un milione e 700mila abitanti!), in occasione della Biennale dell'arte e del restauro di Firenze, poiché quando siamo andati in Armenia l'ultima volta, allo scopo di capire come creare sviluppo in Armenia e quali relazioni di scambio culturale ed economico possano essere attivate fra i due Paesi, erano con noi un'operatrice di Palazzo Spinelli, Elena Funghini, che tenne un corso di formazione e aggiornamento su restauro e conservazione dei beni culturali".

     

    "Siamo su una buona strada da questo punto di vista – tiene ad evidenziare – poiché Guanti Giglio e il liutaio realizzano prodotti che potrebbero interessate il sistema commerciale armeno, le restauratrici possono essere soggetti capaci di trasmettere competenze professionali nel settore, il referente Coop ha dimostrato interesse per l'acquisto di prodotti armeni nei settori alimentare e artigianale e Marina Muñoz Duran lavora per promuovere il turismo armeno in Italia e viceversa. La loro visita di questi giorni, svoltasi come sempre in un clima di calore e cordialità, è servita a verificare potenzialità e sviluppi di un rapporto fra Armenia e Italia su queste tematiche".

     

    "La delegazione ospite – conclude – è rimasta entusiasta di un salone dalle molte opportunità, ricco di indicazioni, giungendo alla proposta di firmare un protocollo d'intesa fra la Città di Yerevan e il Comune di Bagno a Ripoli per dare continuità a questo lavoro.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...