spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Diciottenni in festa, venerdì 17 marzo consegna delle Costituzioni e iniziativa pubblica con Bernard Dika

    Appuntamento alle 18 in palazzo comunale. L'iniziativa organizzata su iniziativa del consiglio comunale e Anpi Bagno a Ripoli

    BAGNO A RIPOLI – Torna la Festa dei diciottenni di Bagno a Ripoli. Venerdì 17 marzo alle ore 18 nella sala consiliare “Falcone e Borsellino”, in palazzo comunale (piazza della Vittoria 1, Bagno a Ripoli), le ragazze e i ragazzi che nel corso del 2022 hanno compiuto 18 anni saranno protagonisti di una cerimonia pubblica organizzata dal Comune su impulso del consiglio comunale e dalla sezione locale di Anpi intitolata a “Pietro Ferruzzi”.

    Durante l’iniziativa, dal titolo “Nuovi cittadini tra diritti, doveri e opportunità”, i neo-maggiorenni riceveranno in dono una copia della Costituzione, per poi essere coinvolti in un confronto aperto con il portavoce del presidente della Regione Toscana e delegato alle politiche giovanili e all’innovazione, Bernard Dika.

    All’iniziativa parteciperanno il sindaco Francesco Casini, il presidente del consiglio comunale Francesco Conti e il presidente di Anpi Bagno a Ripoli Luigi Remaschi.

    Sono 241 le ragazze e ragazzi residenti a Bagno a Ripoli nati nel 2004 invitati a partecipare.

    Insieme alla Costituzione verrà consegnato ai neo-maggiorenni un invito di Avis a diventare donatori di sangue e materiale informativo sulla donazione degli organi, per sensibilizzare i più giovani sui gesti di altruismo che rendono la società più forte.

    La partecipazione all’iniziativa è a ingresso libero con accesso prioritario per i giovani festeggiati. Al termine dell’iniziativa sarà offerto un brindisi. 

    Il Comune ha inviato una lettera di invito a casa di tutti i cittadini ripolesi nati nel 2004, chi non l’avesse ricevuta e avesse piacere di partecipare è pregato di contattare la segreteria del sindaco ai numeri 0556390208 / 0556390209 / 0556390211 / 0556390218. È gradita la conferma di partecipazione. 

    Una serie di contingenze organizzative ha fatto slittare ad oggi l’appuntamento con le ragazze e i ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2022. 

    In autunno ci sarà un nuovo momento di incontro con i nati nel 2005, che diventano maggiorenni durante il corso di quest’anno. 

    “Quello che è successo fuori dalle scuole fiorentine solo pochi giorni fa con il pestaggio squadrista di alcuni studenti – dichiara il sindaco Casini – ci rende ancora più consapevoli di quanto sia importante ritrovarsi con i neo-diciottenni che entrano a pieno titolo nella comunità dei diritti e dei doveri, donando loro la Costituzione”.

    “In quelle pagine – ricorda – scritte dalle madri e dai padri costituenti e in vigore da 75 anni, ci sono tutti gli strumenti necessari per difendere la nostra democrazia, gli anticorpi contro ogni tentazione di riportare indietro le lancette della storia. Un ringraziamento a Bernard Dika che ci darà il suo contributo, al consiglio comunale e Anpi che rinnovano questa tradizione. E un invito a tutti a partecipare. Vi aspettiamo numerosi”.

    “L’iniziativa – prosegue il presidente Conti – nasce da una mozione approvata dal consiglio comunale che ha la volontà di sensibilizzare i ragazzi sull’importanza di diventare cittadini a tutti gli effetti, portatori quindi di diritti ma anche di doveri. Come cittadini infatti nessuno deve sentirsi spettatore passivo, ma parte attiva di una società”.

    “Un compito del Comune – rimarca – che è l’istituzione più vicina ai cittadini, non sia solo quello di fornire servizi, ma anche di ricordare che siamo tutti parte di una comunità e che la Costituzione è la legge principale su cui questa società si fonda”.

    “Per questo – conclude Conti – oltre a regalare una copia della Costituzione ai neo diciottenni, consegneremo loro anche del materiale per invitarli e stimolarli a diventare donatori di sangue e mettere così in pratica, con un piccolo gesto, un grande segnale di altruismo”.

    “Il 17 marzo consegneremo ai neo-diciottenni che assumono diritti e doveri di una società democratica, la testimonianza materiale dei principi della nostra Repubblica, scritta nel testo formidabile e irraggiungibile che è la Costituzione” afferma il presidente dell’Anpi ripolese Remaschi.

    “Tutti ne conosciamo la genesi – puntualizza – sofferta dopo vent’anni di dittatura e una guerra funesta. Così come i tre presupposti: libertà, uguaglianza e solidarietà. La fotografia del sogno di società a cui aspiravano i costituenti e il faro delle modalità con cui gli italiani vivono ancora oggi, tra regole, diritti e doveri”.

    “È con questo spirito – conclude – che vogliamo rivolgerci ai giovani per augurargli di essere dei buoni cittadini, e di fruire dei sogni ma anche dei sacrifici attraverso cui questa Carta fu scritta”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...