spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Qui, in una delle zone maggiormente “battute” per trekking e passeggiate, uno scenario desolante

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Nel boschetto che costeggia via del Lonchio, la strada che segue via della Rimaggina e precede Fontesanta (siamo nella campagna dell'Antella), lo scenario che si presenta non è, ormai da qualche tempo, dei migliori.

     

    Tra le foglie e gli alberi, parte della natura più incontaminata, si possono scorgere i rifiuti di cittadini maleducati e irrispettosi dell‘ambiente.

     

    Essendo un luogo tranquillo e molto visitato è spesso meta degli appassionati di trekking, che dall’ Antella partono per le loro scampagnate.

     

    Non possiamo dire se la causa di tanta sporcizia e inciviltà sia dovuta a questi ultimi, che magari passeggiando si liberano del peso in eccesso, lasciando bottiglie e involucri di plastica lungo il cammino.

     

    Sembrerebbe strano che chi si gode la natura a piedi contribuisca a lasciarla in queste condizioni.

     

    Il fenomeno si potrebbe, forse, attribuire agli atti di coloro che passano le proprie serate lontano da occhi indiscreti, godendosi le bottiglie di superalcolici, fumando, lasciando poi di tutto dove capita.

     

    Tra gli alberi e le piante di un sentiero battuto da decine di persone, che vorrebbero godersi solo la serenità e la bellezza di un luogo tranquillo.

     

    Camminando nei sentieri più impervi il pericolo non sono più tanto i rovi e le serpi, ma i cocci e i vetri rotti sotto la terra, e le mattonelle spaccate sulle quali è facile ferirsi.

     

    Il bosco è diventata una discarica a cielo aperto, in cui gli anonimi incivili ritengono più comodo e giusto gettare i propri scarti, rispetto a farlo nei cassonetti poco lontani. Insomma, ormai anche una passeggiata con il proprio cane è diventata un pericolo!

     

    Articolo realizzato da studenti dell'istituto "Gobetti-Volta" di Bagno a Ripoli  nell'ambito di un percorso giornalistico effettuato insieme alla redazione del Gazzettino del Chianti

    di Lisa Giannelli e Irene Fraccaro

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua