spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Disturbi comportamento alimentare, votata all’unanimità la mozione di Italia Viva Bagno a Ripoli

    Presentata dal consigliere comunale Francesco Vulpiani, che chiede maggiore attenzione e maggiori risorse per la cura dei DCA

    BAGNO A RIPOLI – “Il recente taglio dei fondi destinati ai disturbi del comportamento alimentare (DCA) è preoccupante e sconcertante”.

    Inizia così la riflessione di Italia Viva Bagno a Ripoli, su un tema che la stessa IV ha portato all’attenzione del consiglio comunale.

    “I DCA – viene specificato – colpiscono milioni di cittadini italiani ogni anno, in particolare giovani, e richiedono risorse adeguate per diagnosi, cura e prevenzione”.

    “Nel 2023 – ricordano – si sono verificati 3.780 decessi di persone affette da DCA in Italia, con un’età media di 25 anni, ma il bilancio potrebbe essere sottostimato”.

    “Il Fondo per i DCA – specificano – con un budget di 25 milioni di euro per il 2022-2023, ha svolto un ruolo cruciale nell’apertura di nuovi ambulatori e nell’assunzione di personale specializzato”.

    “Il taglio operato dal governo Meloni – denunciano – mette a rischio l’esistenza delle strutture e delle professionalità coinvolte nella cura dei DCA. Ciò potrebbe portare alla chiusura di ambulatori e riduzione del personale, mettendo a rischio la salute dei pazienti attuali e la gestione dei nuovi casi”.

    E’ questo, in sostanza, il contenuto della mozione presentata nell’ultimo consiglio comunale dal gruppo consiliare di Italia Viva su proposta del consigliere comunale Francesco Vulpiani e votata all’unanimità da tutto il consiglio comunale che chiede con forza che il governo ripristini i fondi tagliati.

    “Il governo dimostra scarsa sensibilità verso i bisogni dei cittadini vulnerabili – dichiara il gruppo consiliare di Italia Viva Bagno a Ripoli – Tagliare risorse per trattare malattie gravi è discutibile”.

    “Dovrebbe essere prioritario – rilanciano – garantire servizi adeguati e sostenere le persone colpite dai DCA anziché risparmiare sulla loro salute”.

    “Esprimiamo il nostro dissenso a queste politiche di risparmio – concludono – specialmente su temi così delicati per la salute pubblica”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...