spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ermanno Scervino: “Siglato dai sindacati e approvato dai lavoratori il primo accordo integrativo”

    Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil: "Relazioni industriali partecipative è modello vincente per gli obiettivi di business aziendale e di benessere dei lavoratori"

    BAGNO A RIPOLI – Moda, da Ermanno Scervino (Bagno a Ripoli, Grosseto, Milano) siglato dai sindacati e approvato dai lavoratori il primo accordo integrativo (premio di produzione e permessi aggiuntivi).

    Sono state effettuate nei giorni scorsi le assemblee dei lavoratori dove è stata messa in votazione l’ipotesi dell’integrativo della Dernamaria srl (Ermanno Scervino), che ha ottenuto l’unanimità dei voti favorevoli.

    “Quello sottoscritto – dicono Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil – rappresenta in assoluto il primo accordo integrativo discusso tra le organizzazioni sindacali e direzione aziendale”.

    “L’accordo – viene spiegato – prevede, per i lavoratori diretti e somministrati degli stabilimenti di Bagno a Ripoli (località Capanuccia), Grosseto e allo show room di Milano, un premio produzione di euro 500 al raggiungimento di 2 obiettivi aziendali e 8 ore di permesso retribuite aggiuntive a quelle previste dal CCNL da potere utilizzare per visite mediche specialistiche. In tutto un centinaio i lavoratori coinvolti, in larghissima parte su Bagno a Ripoli”.

    “Esprimiamo grande soddisfazione per il risultato raggiunto – sottolineano i sindacati – Questo accordo rappresenta da un lato il proseguo del percorso di contrattazione aziendale iniziato nei primi mesi del 2023 con l’accordo per l’erogazione di 200 euro di buoni carburante, e dall’altro mette le basi per la prosecuzione delle relazioni sindacali all’interno dell’azienda, prevedendo, già nel testo sottoscritto, la successiva contrattazione”.

    “Nonostante i rapporti sindacali siano relativamente “giovani” – concludono – il risultato raggiunto dimostra come il modello di relazioni industriali partecipative sia un modello vincente per il raggiungimento degli obiettivi di business aziendale e di benessere dei lavoratori”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...