spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Festa della Liberazione: così Bagno a Ripoli celebrerà il 25 aprile

    Dal tradizionale appuntamento con la scuola di Ponte a Ema alla proiezione dei docu-film su partigiani, tutti gli appuntamenti in programma

    BAGNO A RIPOLI – La festa con i bambini della scuola “Vittorino da Feltre”. Il corteo commemorativo a Ponte a Ema e la deposizione delle corone ai cippi del territorio. Ma anche docu-film, musica e racconti dedicati a chi dette la propria vita per la libertà dal regime nazi-fascista.

    Dopo due anni di iniziative ridotte a causa della pandemia, tornano a Bagno a Ripoli le tradizionali cerimonie per il 25 aprile, in presenza e aperte a tutta la cittadinanza. 

    Gli appuntamenti istituzionali in occasione del 77esimo anniversario della Liberazione sono organizzati e promossi dal Comune in collaborazione con Anpi, il Quartiere 3 del Comune di Firenze e il Comitato Unitario di Ponte a Ema.

    Il pomeriggio e la sera, invece, due proiezioni a cura del Crc Antella e del circolo Sms di Bagno a Ripoli. Il 26 presentazione del libro di Nicola Coccia dedicato al ruolo degli intellettuali fiorentini nella Liberazione. 

    Di seguito il programma integrale delle iniziative. 

    Deposizione corone ai cippi commemorativi

    • Ore 8, percorso prima delegazione: partenza dal palazzo comunale

    Palazzo comunale – Piazza della Pace – ISIS Gobetti Volta – Porta della Memoria – Chiesa di Quarto – A.R. Candeli – Via Roma F.lli Manzi – Borro S. Giorgio – Via Roma lapide Armata britannica – Gamberaia – Fontesanta – Lonchio – Villa Valori – Antella Giardini Resistenza – Balatro Casa del Popolo.       

    • Ore 8, percorso seconda delegazione: partenza dal Circolo ACLI di Grassina

    Circolo Acli di Grassina – Parcheggio San Michele – Via Pian di Grassina Bubè – Chiesa di S. Martino – Castelruggero – Villa La Selva – Cimitero Ponte a Ema – Corteo Ponte a Ema da via Fortini a Scuola Vittorino da Feltre. 

    • Corteo e cerimonia alla scuola “Vittorino da Feltre” di Ponte a Ema, in collaborazione con il Comune di Firenze e il Quartiere 3

        • Ore 9.30 – Partenza Corteo con Filarmonica “L. Cherubini” da via B. Fortini, 124

        • Ore 9.45 – Deposizione corone lapidi presso scuola Vittorino da Feltre ed esecuzione degli inni ufficiali

        • Ore 10 – Cerimonia di commemorazione presso piazzale della Scuola con S. Messa.

    Partecipano: il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini; il Presidente del Q3, Serena Perini; ANPI Ponte a Ema, Sergio Grazzini; Comitato Unitario di Ponte a Ema; classe quinta elementare della Scuola “Vittorino da Feltre”.

    La cittadinanza è invitata a partecipare. Gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-covid in vigore 

    Letture e musica per la Resistenza

        • Il pomeriggio, dalle ore 17, al Crc Antella (via di Pulicciano 53) proiezione di filmati sulla Resistenza tra cui un documentario sull’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, letture di Daniele Torrini e musica.

    La testimonianza di Giuseppina Cavicchi

        • La sera, dalle ore 21, al Circolo SMS di Bagno a Ripoli (via Roma 124), si ricorda la Resistenza con la proiezione del film “Aronne” e della video-testimonianza di Giuseppina Cavicchi, con l’intervento di alcuni interpreti del film e del regista Fabio Del Bravo.

    Il libro sugli intellettuali “resistenti”

    Nell’ambito delle iniziative organizzate e promosse dal Comune in occasione della Liberazione martedì 26 aprile alle 17 in palazzo comunale si svolgerà la presentazione del libro “La strage del Masso delle Fate. Ottone Rosai, Bogardo Buricchi ed Enzo Faraoni dal 1933 alla Liberazione di Firenze” (Ets) del giornalista fiorentino Nicola Coccia.

    Accanto all’autore, saranno presenti il professore di Storia dell’Università di Firenze, Giovanni Cipriani, il sindaco Francesco Casini e l’assessora alla cultura Eleonora Francois.

    L’iniziativa sarà ospitata nella sala consiliare “Falcone e Borsellino”. Per informazioni: 0556390211.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...