spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fratellanza Popolare Grassina: da lunedì 18 ottobre il corso per soccorritore livello base

    Arianna, una volontaria: "In Fratellanza si sperimenta il valore della squadra che ti sostiene nei momenti di difficoltà e con la quale condividi anche le emozioni belle"

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Il corso per soccorritore di livello base, porta di ingresso al servizio in ambulanza, fornisce una certa sicurezza anche per affrontare situazioni che possono capitare a tutti nella quotidianità, parteciparvi significa pensare agli altri ma arricchire anche se stessi.

    Dal 18 ottobre, presso i locali della Fratellanza Popolare e Croce d’Oro di Grassina in via Spinello Aretino, inizierà il prossimo ciclo di incontri proprio per soccorritore livello base che abiliterà a svolgere qualsiasi tipo di servizio sociale e in ambulanza.

    La novità di quest’anno è che ci si può iscrivere online direttamente dal sito web dell’associazione oppure tramite il volantino inquadrando il qr code su di esso.

    L’età minima richiesta è di 16 anni, necessario il Green Pass.

    Il corso e l’iscrizione alla Fratellanza come socio attivo sono completamente gratuiti.

    Due saranno le lezioni a settimana per la durata di circa un mese, con argomenti teorici come il sistema delle pubbliche assistenze, sistema 1-1-2, il primo soccorso, ma anche tanta pratica con il barellaggio, il trasporto e la movimentazione dei pazienti.

    “Con il superamento dell’esame finale – ci ricorda il presidente Michele Cotugno – viene rilasciato un attestato riconosciuto su tutto il territorio regionale, quindi sia da Pubbliche Assistenze che da Misericordie, che consente l’accesso al corso di livello avanzato per chi è interessato al servizio d’emergenza/urgenza, ed è fondamentale per far parte anche delle nostre squadre di protezione civile”.

    “Per il rilascio dell’attestato – prosegue Cotugno – è necessario presentare, oltre alla domanda d’iscrizione all’associazione, un certificato medico di idoneità psicofisica richiesto dalla legge regionale. E un’autorizzazione dei genitori nel caso di minorenni, ma daremo tutti i dettagli alla prima serata che sarà fondamentale per conoscerci e rompere il ghiaccio. Le tecniche da apprendere e che metteremo in pratica sui manichini da addestramento sono semplici e possono davvero salvare la vita di una persona”.

    “Diventare volontario aiuta a formare il carattere e ad acquisire consapevolezza su quanto possiamo fare per gli altri – ci racconta Arianna, una volontaria – Inoltre è sicuramente un modo per entrare in un centro di aggregazione, perché la Fratellanza è un centro di aggregazione: ci sono momenti di condivisione e di conoscenza degli altri volontari, si stringono nuove amicizie e nuove conoscenze”.

    “Inoltre – tiene a dire – si sperimenta il valore della squadra che ti sostiene nei momenti di difficoltà e con la quale condividi anche le emozioni belle che a volte possono arrivare anche a farti commuovere”.

    Insomma è una buona occasione per conoscere ed entrare nel mondo del volontariato delle Pubbliche Assistenze.

    “Un ultimo invito ai genitori a considerare il corso di livello base e l’attività di volontariato come esperienze e percorsi formativi molto importanti per i propri figli. Che avranno modo di frequentare un luogo sicuro e una vera e propria palestra di democrazia e di solidarietà” conclude il presidente.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...