spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 20 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Giampaolo Simi presenta il nuovo romanzo “Senza dirsi addio” a Bagno a Ripoli

    Per La Città dei Lettori, martedì 12 luglio ore 18.30 presso la biblioteca comunale: nuovo capitolo delle indagini del giornalista Dario Corbo

    BAGNO A RIPOLI – Giampaolo Simi, soggettista e sceneggiatore di serie tv tra cui “RIS” e “Crimini”, oltre che autore della fiction Rai “Nero a metà”, martedì 12 luglio alle 18.30 sarà alla biblioteca di Bagno a Ripoli (via Belmonte 38) per presentare “Senza dirsi addio” (Sellerio), un nuovo capitolo delle indagini del giornalista Dario Corbo, in dialogo con Simone Innocenti.

    Un personaggio malinconico ma abile a fiutare il crimine, una trama ben congegnata, una suspense costante stemperata da una sottile vena ironica: con questi ingredienti Simi si conferma maestro del genere e firma il terzo tassello di una serie che si legge di gusto anche da solo.

    L’evento, a cura de La città dei lettori, progetto culturale di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, è in collaborazione con il Comune di Bagno a Ripoli e con la biblioteca di Bagno a Ripoli (ingresso gratuito senza prenotazione).

    Dario Corbo è stato per vent’anni cronista di nera. Da questo passato ha ereditato i modi spicci e la capacità di sentire odore di bruciato.

    Un giorno riceve una notizia lancinante: l’ex moglie Giulia è morta, travolta da un pirata della strada. Un colpo inaspettato che lo trova proprio mentre il figlio Luca affronta la prima udienza di un brutto processo.

    Di fronte alla rabbia di Luca, che non si dà pace e minaccia di vendicarsi sul compagno della madre che ritiene colpevole, Corbo decide di far luce su alcuni punti oscuri della faccenda.

    Perché il cellulare di Giulia è sparito? Ma soprattutto: che ci faceva nel buio della campagna toscana più sperduta?

    Ad ogni tentativo di risposta si accumulano ulteriori domande, ma il sospetto di una realtà delittuosa diventa certezza da una via traversa: accanto al luogo dell’incidente c’è un cascinale abbandonato, anni prima teatro di una strage; ai tempi era sembrato un caso risolto, ma adesso l’esperto cronista di nera ricorda e può collegare fatti passati e nuove risultanze.

    Le trame di Giampaolo Simi appaiono già dalle prime pagine ricchissime di situazioni articolate, svolte inattese e personaggi sfaccettati.

    Sono forse questa complessità di costruzione narrativa e la sapienza di intreccio logico a rendere fluido eppure misterioso l’andamento dei suoi romanzi e convincenti ma insieme sorprendenti gli esiti.

    E, grazie alla spesso insolente ironia del protagonista, l’autore svela il contrasto stridente tra la patina raffinata e alla moda di certi personaggi e le ombre oscure che proiettano.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...