spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Giardinieri, camerieri, pellettieri e molto altro: corsi di formazione gratuiti organizzati da Qualitas

    Opportunità offerta dalla Regione Toscana di percorsi formativi gratuiti finalizzati a facilitare l'inserimento lavorativo : per acquisire competenze professionali in vari ambiti (fra i 18 e i 29 anni)

    BAGNO A RIPOLI – L’opportunità offerta dalla Regione Toscana di percorsi formativi gratuiti finalizzati a facilitare l’inserimento lavorativo consente anche ai giovani del nostro territorio di acquisire competenze professionali in vari ambiti.

    Con l’arrivo del nuovo anno Qualitas Forum, agenzia formativa di Bagno a Ripoli, propone sul nostro territorio corsi professionalizzanti in vari ambiti.

    I corsi avranno una durata di 100 ore che saranno svolte parte in FAD e parte in presenza.

    Per partecipare è necessario essere iscritti al programma Garanzia Giovani, avere tra i 18 e i 29 anni, non lavorare, non studiare e non frequentare altri corsi di formazione.

    • Informatica e web marketing

    • Potatura e Orto

    • Petit tour- addetto alle colazioni/cameriere di sala in collaborazione con FH55 –Grand Hotel

    • Mediterraneo

    • Pelletteria in collaborazione con l’azienda Galletti&Carlini

    • Servizio ai Piani in collaborazione con FH55 –Grand Hotel Mediterraneo

    Per informazioni ed iscrizioni potete consultare il sito www.qualitas.org o contattare il numero 055 2638388 o scrivere a segreteria@qualitas.org.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...