spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gli Angeli del Bello di Bagno a Ripoli in azione per la pulizia e il decoro: all’Antella

    Al giardino della Resistenza il gruppo torna in azione (insieme a “Quelli con la granata”) con una mattinata di raccolta di rifiuti: invito rivolto a tutti coloro che vogliano partecipare

    BAGNO A RIPOLI – Sabato 19 marzo, a partire dalle 9, al giardino della Resistenza dell’Antella, il gruppo di Angeli del Bello di Bagno a Ripoli, associazione fondata nel 2015 e presieduta da Mary Barbera, torna in azione con una mattinata di raccolta di rifiuti nel giardino e pulizia dei beni pubblici.

    “Decoro degli spazi pubblici nella comunità – dicono dal gruppo ripolese – e rispetto dell’ambiente sono i principi che devono animare ognuno di noi, che con gesti concreti può contribuire, nel proprio piccolo, a rendere il territorio più pulito e un posto migliore a beneficio di tutti”.

    “Per questo – proseguono – insieme al gruppo di “Quelli con la granata”, volenteroso gruppo di cittadini dell’Antella coordinati da Fabrizio Marcucci, saremo presenti sabato mattina all’Antella”.

    “Passa una mattina in compagnia all’aperto – invitano – coniuga benessere personale e ambientale! Prenditi cura della tua comunità, ti aspettiamo…”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...