spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Gli interventi a Bagno a Ripoli dopo gli eventi meteo del 15 e 18 agosto”: il punto del Consorzio di Bonifica

    "A Grassina sui fossi che scendono in zona via Fattucchia, in via delle Quercioline e in via Montauto. Ad Antella sul Borro delle Serre e al campo sportivo..."

    BAGNO A RIPOLI – “A seguito degli eventi meteo del 15 e 18 agosto anche gli operatori e i tecnici del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno hanno lavorato ininterrottamente dalla mattina alla sera in una corsa contro il tempo e in stretto coordinamento con il Genio Civile Valdarno Superiore, gli amministratori e i tecnici comunali”.

    Inizia così la ricognizione del CBMV su quanto fatto in particolare nel comune di Bagno a Ripoli, vero e proprio “epicentro” dei danni per il passaggio delle perturbazioni della settimana di Ferragosto.

    “Già nelle giornate del 16 e 17 agosto – prosegue il Consorzio – sono state visionate e prontamente risolte le principali criticità di scorrimento idraulico dovute all’accumulo di detriti agli imbocchi delle tombinature principali”.

    “Tra cui – viene specificato – in particolare nel comune di Bagno a Ripoli. A Grassina sui fossi che scendono in zona via Fattucchia, in via delle Quercioline e in via Montauto. Ad Antella sul Borro delle Serre, per la ripulitura del pettine appositamente progettato per fare da filtro dei materiali trasportati dalle piene”.

    Poi, si è saliti “a monte”: “Di qui poi – spiega ancora il Consorzio di Bonifica – si è lavorato per due giorni sul Rio di Sezzate, nella zona di Cintoia, altro luogo particolarmente interessato dagli effetti delle precipitazioni e della piena con conseguente trasporto solido di ciottoli delle dimensioni anche di un metro di diametro”.

    “Interventi di ripulitura – viene precisato – sono stati eseguiti anche alle bocche tarate delle briglie sul Torrente Vingone e sul Borro soglia a Scandicci”.

    “Le nuove piogge cadute il 18 agosto – si rpecisa – hanno dunque trovato molte delle principali criticità idrauliche già prontamente risolte ma questa volta è stato forse più il vento a causare nuovi problemi sul reticolo di tutto il Medio Valdarno”.

    “Segnalazioni di alberi caduti – si informa – si sono registrate un po’ ovunque e anche in questo caso si è proceduto e si sta procedendo secondo un ordine di priorità dettato dal grado di rischio idraulico di ciascun luogo”.

    “Sono già state rimosse e depezzate – rimarca il CBMV -le piante ad Antella sul Borro delle Serre e presso il campo sportivo della USD Antella; eliminate piante traversate anche sul Vingone a Scandicci, sul Fosso Osmannoro, lungo la via Lucchese”.

    “E nelle prossime ore e giorni – si conclude – secondo capacità tecnico-operative, si procederà con altri interventi di carattere forestale e civile su tutto il reticolo”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...