spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Buone notizie durante il Premio Gocciola d’Oro 2013 (vinto dalla Reto di Montisoni)

    BAGNO A RIPOLI – La nona edizione del Premio Gocciola d’Oro è stata vinta dall’azienda agricola Reto di Montisoni. Contemporaneamente i produttori di Bagno a Ripoli attivano relazioni con gli operatori di Russia, Germania e Svezia.

     

    La premiazione si è svolta domenica 1 dicembre all’Antico Spedale del Bigallo, nel corso di una cena di degustazione, alla presenza di numerosi ospiti; fra cui il sindaco Luciano Bartolini e il vicesindaco Alessandro Calvelli, nonché le aziende produttrici di Bagno a Ripoli e alcuni operatori commerciali stranieri.

     

    La commissione giudicatrice del premio era presieduta dal dottor Luca Socci, Capo Panel (commissione d'assaggio) della Camera di Commercio di Firenze. Il Gocciolatoio d’Oro, realizzato dalla Bottega fiorentina di Arte Orafa Penko secondo le antiche tecniche orafe rinascimentali, è andato all'Azienda Agricola Reto di Montisoni.

     

    A seguire: secondo posto per l'azienda agricola Fattoria di Ramerino; terzo posto per azienda agricola Allevamento dell'Apparita; quarto posto azienda agricola Il Colle; quinto posto Villa Dauphiné di Osteria Nuova/San Donato in Collina.

     

    Il Premio speciale per l’azienda non di Bagno a Ripoli è andato all'azienda Poggio di Montepescoli di Pelago. Il secondo e il terzo classificato e la prima azienda non ripolese hanno ricevuto l'effigie dello Stemma degli Oliandoli.

     

    La cena, a pagamento, preparata da Marco Stabile, chef stellato del ristorante "Ora d'aria", ha proposto tutte ricette che necessitavano di olio extravergine di oliva, dall'antipasto al dolce, e di prodotti di altissima qualità.

     

    I tavoli erano organizzati in modo da mettere insieme gli agricoltori di Bagno a Ripoli con gli operatori commerciali: quattro aziende russe di Mosca e San Pietroburgo e una rappresentanza dell'Istituto per il Commercio Estero di Mosca, un operatore italiano che commercializza con Germania e un operatore dalla Svezia.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...