spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Anche quest’anno un folto gruppo di grassinesi davanti alle griglie della Fiera di San Luca: le foto

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Le foto che trovate qui sopra (e per le quali ringraziamo infinitamente Michele Olimpi) dicono più o meno tutto: c'è amicizia, goliardia, voglia di stare assieme con semplicità. Di far andare avanti quello che è diventato ormai il "rito" di metà ottobre.

     

    Anche mercoledì scorso, per l'edizione 2013 della Fiera di San Luca all'Impruneta, un folto gruppo di grassinesi è "piombato" in piazza Accursio da Bagnolo dove la casa del popolo trasforma in "oro", grazie alle proprie griglie, centinaia di polli.

     

    Ed è, quello per mangiare il pollo rigorosamente con le mani (ogni posata è bandita), un appuntamento fisso per questo foltissimo gruppo di giovani (e meno… giovani) che partono da Grassina e salgono all'Impruneta.

     

    Circa 85 i grassinesi "saliti" a Impruneta quest'anno. Con qualche bella "rota" di pane toscano (4 chili), una bella damigiana di vino, 74 i polli divorati. E bottiglie d'acqua che… spesso rimangono nella loro confezione.

     

    Eccoli lì, con il loro gustoso pollo in mano, sorridenti e felici. Basta poco, del resto, per stare assieme e fare un qualcosa che ha un sapore davvero speciale. Come quel pollo, mangiato con le mani.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...