spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’amministrazione comunale precisa di non avere rapporti con una guida uscita in questi giorni

    BAGNO A RIPOLI – Capita spesso che nei territori si assista alla pubblicazione di guide, opuscoli, volumi che rimanderebbero a legami con le amministrazioni comunali. Un caso del genere si starebbe verificando in questi giorni sul territorio ripolese, tanto da spingere l'amministrazione comunale a fare un comunicato ufficiale.

     

    "In questi giorni – dicono dal palazzo comunale – è in distribuzione a Bagno a Ripoli la guida "Bagno a Ripoli Il Nostro Comune", edita da privati, contenente informazioni varie sul territorio, sull'amministrazione e sui servizi di Bagno a Ripoli".

     

    "Il Comune di Bagno a Ripoli – proseguono – totalmente estraneo alla pubblicazione, ritiene opportuno specificare di non avere alcun rapporto economico, lavorativo, operativo e di patrocinio con l'iniziativa editoriale e che la raccolta pubblicitaria e la ricerca di inserzionisti sul territorio è autonomamente gestita da soggetti estranei all'amministrazione".

     

    "In tal senso – concludono – anche le informazioni e le immagini contenute nella guida sono state reperite dall'editore in totale autonomia e non sono state fornite da questa amministrazione".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...