spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Inaugurate le nuove luci (compresa la lampada sanifica-virus) in biblioteca comunale

    Oltre al nuovo impianto di illuminazione a led, è stata installata una speciale lampada sanificatrice dell'aria. Da ieri attivo anche il servizio di prenotazione via mail

    BAGNO A RIPOLI – Questa mattina, martedì 16 febbraio, è stato inaugurato il nuovo impianto di illuminazione a led della biblioteca comunale di Bagno a Ripoli, a Ponte a Niccheri in via di Belmonte.

    Alla presenza del sindaco Francesco Casini, dell’assessore all’ambiente Enrico Minelli e dell’assessore ai lavori pubblici Francesco Pignotti, è stata messa in funzione per la prima volta anche la speciale lampada sanificatrice donata dall’azienda fiorentina T Luce Italia, fondata da Alessandro Abbate, ex studente del liceo Gobetti di Bagno a Ripoli, originario di San Polo in Chianti.

    Installata nella sala incontri della biblioteca, Saniled è una luce in grado di purificare l’aria da agenti inquinanti, virus e batteri attraverso un innovativo sistema (certificato a livello internazionale) basato su filtri e tecnologia led.

    Il nuovo impianto di illuminazione garantirà un risparmio sui consumi pari a quasi il 50%, grazie alla sostituzione delle vecchie luci con lampade ecologiche di ultima generazione.

    L’intervento fa parte della più ampia strategia di efficientamento energetico delle strutture comunali, per cui l’ente si è aggiudicato un contributo di circa 130mila euro attraverso un apposito bando ministeriale.

    “Vogliamo ringraziare l’azienda T Luce Italia – dichiara il sindaco Casini – per questo bellissimo regalo fatto alla comunità di Bagno a Ripoli. Con la nuova lampada sanificatrice avremo uno strumento in più per garantire agli utenti la fruizione della biblioteca in piena tranquillità”.

    “Allo stesso tempo – aggiungono l’assessore Minelli e l’assessore Pignotti – l’impianto a led garantirà un notevole risparmio energetico e avrà ricadute positive anche oltre l’attuale periodo di apertura contingentata”.

    “Questo piccolo “restyling” – rimarcano – è un modo per prenderci cura della nostra biblioteca comunale e di chi in questi mesi così difficili ha sempre continuato a frequentarla e ad animarla”.

    Si ricorda inoltre che da ieri è attivo il servizio di prenotazione via e-mail per accedere alla sala studio della biblioteca.

    Una misura di sicurezza in più che segue l’aumento del numero delle postazioni nella stessa aula, da 25 a 32.

    L’indirizzo a cui scrivere è prenotalasala@comune.bagno-a-ripoli.fi.it. Le prenotazioni dovranno pervenire entro le 13 per il giorno successivo e saranno raccolte su due turni, uno la mattina e uno il pomeriggio, per garantire una turnazione più ampia possibile.

    Chi prenota e poi non si presenta senza avvertire, non potrà più prenotare per una settimana.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...