spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Verranno assegnati ad altrettante famiglie ripolesi: taglio del nastro alle 15

    BAGNO A RIPOLI – Lunedì 4 novembre alle saranno inaugurati in località Boscaccio (via di Boscaccio 2) quattro alloggi di edilizia residenziale pubblica, pronti per essere assegnati ad altrettante famiglie del comune di Bagno a Ripoli. Saranno presenti il sindaco Luciano Bartolini, l'assessore alla casa Rita Guidetti e il presidente di Casa Spa Luca Talluri.

     

    Il Comune di Bagno a Ripoli ha acquistato l'edificio del Boscaccio, in precedenza destinato a residenza rurale nell'ambito dell'Azienda Agricola di Mondeggi, dalla Provincia di Firenze. Classificato come edificio di altissimo valore storico e paesaggistico e soggetto alla tutela della Soprintendenza per i beni Culturali, il Boscaccio è stato recuperato attraverso finanziamenti regionali e comunali.

     

    L'intervento è stato realizzato dalla Società Casa Spa, che gestisce il patrimonio comunale e che ha elaborato il progetto, eseguito la gara di appalto e la direzione dei lavori.

     

    Si tratta di alloggi di piccole dimensioni disposti su più livelli che saranno assegnati a quanti hanno partecipato ai bandi di edilizia residenziale pubblica del Comune e sono nella graduatoria generale permanente.

     

    I lavori di ristrutturazione, oltre ad assicurare la staticità del fabbricato, hanno consentito di recuperare uno standard abitativo, anche dal punto di vista delle dotazioni impiantistiche e dell'efficienza energetica, in linea con quello corrente, ed è stato possibile ricavare anche quattro posti auto scoperti di pertinenza degli alloggi in area contermine al fabbricato. Le finiture esterne sono in linea con la tradizione costruttiva locale.

     

    “Si concretizza così un altro obiettivo del programma di questa amministrazione comunale – hanno dichiarato Bartolini e Guidetti – che va ad aggiungersi ai precedenti recuperi di alloggi pubblici, in risposta ai tanti bisogni di emergenza abitativa della nostra comunità locale, anch'essa interessata dalla crisi economica dilagante".

     

    "Un numero crescente di famiglie infatti – hanno concluso – si rivolge ai nostri uffici chiedendo soluzioni abitative sempre più difficili da trovare. L'inaugurazione del 4 novembre, dunque, con questi chiari di luna, è un grande risultato e un momento da festeggiare, nel quale riteniamo che non debba essere sottovalutato, anzi sia doveroso di riconoscimento, il lodevole intervento della società di gestione Casa Spa, che ha saputo recuperare gli alloggi nel pieno rispetto delle caratteristiche originarie mantenendo inalterati i vecchi elementi caratteristici dell'edificio rurale, come il forno, la scala di collegamento interno e i vani principali”.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...