spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Organizzati dal Centro di Documentazione Educativa, aperti a massimo 40 partecipanti

    Il Centro di Documentazione Educativa (Cde) del Comune di Bagno a Ripoli, nell'ambito di "Genitori e nonni si diventa", edizione 2012-13, organizza l'iniziativa "Genitori, figli adolescenti e …la sessualità", in collaborazione con l'Istituto Ricerca e Formazione.

     

    Come capire i desideri, le curiosità, i dubbi e le paure degli adolescenti di fronte ai cambiamenti del corpo e alla identità sessuale? Come impostare la relazione genitori e figli sui temi della corporeità, della sessualità, dei sentimenti? Come favorire l’educazione al rispetto di sé e degli altri? Si potrà parlarne con gli esperti: Roberta Giommi e Elena Lenzi.

     

    Due incontri rivolti ai genitori di ragazzi residenti o frequentanti le scuole del Comune, dalla classe quinta della primaria al biennio della secondaria di secondo grado. L'iniziativa è aperta anche a insegnanti ed educatori.

     

    Calendario e sede: 20 e 27 febbraio, ore 21-23, presso il Centro di Documentazione Educativa, via di Belmonte 38, Bagno a Ripoli. Iscrizioni da lunedì 11 febbraio: telefonare al Centro di Documentazione Educativa (055 645879/81) il lunedì, mercoledì e venerdì ore 8.30-14 e il martedì e giovedì ore 8.30-13 e 14.30-18. La partecipazione è gratuita. I partecipanti non potranno superare le 40 unità.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...